in

Il blocco di WhatsApp e WhatsApp Plus: l’app a pagamento sospende temporaneamente gli account

Le tue informazioni private possono potenzialmente essere passate a terze parti quando si utilizza un client non autorizzato. Per favore, disinstalla l’applicazione non ufficiale e scarica la versione originale di WhatsApp“. Il messaggio inviato dal team tecnico di WhatsApp nel mese di novembre ha gettato migliaia di utenti della famosa app di messaggistica nel panico.

Oggi, a qualche mese di distanza, quella che sembrava una bufala, si rivela invece un avviso in grado di presagire la conferma arrivata nelle ultime ore: “Sei stato momentaneamente sospeso da WhatsApp perché potresti aver violato le condizioni d’uso del servizio. Sarai in grado di utilizzare nuovamente WhatsApp tra 24 ore“, informa l’applicazione di messaggistica istantanea. La comunicazione inviata agli utenti in possesso di app ‘fake’ è stato realizzata per bloccare l’utilizzo dell’applicazione originale.

La procedura prevede, al termine del blocco, la possibilità da parte dell’utente pentito di ripristinare completamente tutte le funzionalità di WhatsApp Plus e WhatsApp. Al contrario, se il cliente decide di mantenere attive le applicazioni non originali, il servizio verrà di nuovo bloccato per altre 24 ore.

ricette dolci

Ricette Dolci dopo il tiggì: le ciambelle fritte di Anna Moroni

Caso Piscaglia ultime news

Guerrina Piscaglia ultime notizie a Chi l’ha visto?: Padre Gratien e il rapporto a pagamento