in

Il Cinema Ritrovato 2013: il paradiso dei cinefili

L’appuntamento annuale che la Cineteca di Bologna riserva agli amanti del cinema arriva anche quest’anno: il festival del Cinema Ritrovato.

cinematrografia

Nelle pieghe del passato, e restaurato grazie alla moderna tecnologia, aprirà i battenti dal 29 giugno 2013 e, sino al 6 luglio, ci farà spettatori di una bianconera (a volte colorata…) kermesse di veri e propri pezzi d’autore.
Da anni la Cineteca di Bologna si occupa, con grande respiro internazionale, del restauro di vecchi film di straordinaria importanza artistica e documentale, per restituire all’antico splendore la visione originale della pellicola.

Per questa edizione 2013, è stata selezionata un’ampia retrospettiva dedicata al regista Allan Dwan, che – con la sua lunghissima carriera cinematografica (ben 400 film, dal 1911 al 1961) – ha spaziato in tutti i generi cinematografici. Seguirà  la proiezione di nove muti di Alfred Hitchcock, restaurati e proiettati per la prima volta nel loro formato originale 35mm.

hitchcock

Una sezione sarà dedicata al CinemaScope dell’Europa Orientale e Occidentale, ed una rassegna alla follia della guerra, con pellicole che evocano il clima di tensione e di fragili speranze del biennio 1938-1939.

Con “Lettere da Chris Marker”, regista sperimentatore del Novecento, si apre la sezione del film-saggio – fra cui lo spettrale “La Jetée” (ispiratore del fantascientifico “L’esercito delle 12 scimmie”, del regista Terry Gilliam), proiettato in anteprima giovedì 9 maggio durante la presentazione del Festival. Con la seconda parte della rassegna dedicata al cinema giapponese (già proposta nel 2012), il focus verterà sulla transizione dal muto al sonoro, processo lento per i cineasti del Sol Levante, restii ad abbandonare una tradizione ormai consolidatasi nel loro fare cinema.

cortometraggio Cinema ritrovato 2013

Numerose le altre iniziative: dalle lezioni di cinema agli incontri sul restauro cinematografico, sino a ricche proposte quali le comiche di Chaplin realizzate per la Mutual, e tanti altri appuntamenti – tutti volti a rappresentare il tessuto artistico del cinema d’altri tempi, indimenticabile ed indimenticato.

Written by Katia Pellegrini

Nata a Parma il 9 dicembre 1963, risiede a Bologna. Ha sempre amato la scrittura, e da diversi anni si occupa di redazione giornalistica, in particolare per quanto riguarda il cinema, l'arte in generale e la moda. Dopo il liceo artistico e l'Accademia di Belle Arti, ed al corso di laurea in Storia Orientale, ha insegnato per alcuni anni ed ha maturato la sua esperienza lavorativa dapprima nella moda come stilista, poi nella formazione e nell'organizzazione di eventi.

federica sciarelli

Anticipazioni Chi l’ha visto?: Barbara, Nunzia, Daniele Lopresti e Denise Pipitone

federica sciarelli

Stasera in diretta Tv: Come un delfino e Chi l’ha visto