in

Il Commissario Montalbano rischia di trasferirsi ad Otranto: Ragusa si tassa per non farlo andar via

È una tutta una questione di soldi, come sempre. “Non mi hanno dato un euro per la produzione di Montalbano. Qualche anno fa un ente del turismo promise di pagare gli alberghi. Beh: saldò solo la prima tranche e non mi dissero di non aver pagato la seconda”, suonano amare le parole di Carlo Degli Esposti, produttore della serie televisiva famosa in tutto il mondo, “Il Commissario Montalbano”.Montalbano si trasferisce ad Otantro

La Regione Sicilia non avrebbe mai dato alcun sostegno economico alla produzione della fiction, nonostante l’importante visibilità di cui la provincia di Ragusa – location storica di tutte le puntate mandate in onda finora – ha potuto godere, giovando di un nuovo turismo, che vede la casa di fronte al mare di Punta Secca (Santa Croce Camerina, Rugusa), dimora dell’amato commissario siculo Luca Zingaretti, un polo attrattivo per i turisti, in tutti le stagioni dell’anno.

“Il successo inglese di Montalbano ha portato RyanAir a comprare tutti gli slot di Comiso per portare i turisti a Ragusa. La serie ha portato la bellezza della Sicilia nel mondo, possibile che la Regione non abbia mai contribuito in tutti questi anni?”, continua Sironi, che non nasconde un profondo dispiacere all’ipotesi di abbandonare la location sicula. E già la Puglia si fa avanti, offrendo al produttore “ponti d’oro”, e proponendo Otranto come nuovo teatro delle avventure dell’amato commissario Salvo Montalbano. Ragusa frattanto cerca di correre ai ripari, e valuta l’ipotesi di provvedimenti straordinari, per i quali i comuni della provincia si auto tasseranno per finanziare in parte la macchina cinematografica che ha fatto conoscere la bellezza degli Iblei a tutto il mondo. Speriamo non sia troppo tardi.

Le Iene facebook Mammucari e Blasi

“Le Iene Show” anticipazioni: al via da domani mercoledì 17 settembre

stupratore chiede eutanasia

Belgio: stupratore seriale si pente e chiede eutanasia, Bruxelles lo accontenta