in

Il Corvo: James O’Barr Ingaggiato per il Remake

Il remake de Il Corvo è in lavorazione e si tratta di un film molto amato dai fans; la pellicola del 1994 diretta da Alex Proyas ha un pubblico fedele che potrebbe non amare particolarmente un remake; così la Relativity Media ha avuto l’ottima idea di tirare a bordo il creatore originale.

Il fumettista James O’Barr è salito a bordo del carrozzone come consulente creativo per il nuovo adattamento del suo fumetto. Le riprese non sono ancora iniziate, RM sta facendo le cose con calma e questo è un buon segno, nel senso che stanno trattando il film con molta cura. Il primo ciak probabilmente sarà posticipato al prossimo anno.

Francisco Javier Gutierrez e O’Barr saranno al Comic Con di San Diego che si terrà fra un paio di settimane per rivelare qualche dettaglio in più ai numerosi appassionati di fumetti.

Il sito Variety è stato il primo ad annunciare che O’Barr si era unito al progetto. Il fumettista intervistato in merito ha espresso soddisfazione nei confronti della casa di produzione e del progetto.

“E’ importante che i fan del Corvo capiscano che tutti noi, Javier, Luke, il team intero, stiamo lavorando su un adattamento del libro stesso.
Penso che questo film possa stare a fianco del vecchio come un valido paragone e non vedo l’ora di collaborare al progetto”

Si tratta di una buona strategia, quella della Relativity Media. La storia del 1994 è come “congelata” nel tempo, anche a causa della presenza ingombrante del lutto avvenuto con Brandon Lee. Adesso con il remake si aprono interessanti possibilità sul futuro; O’Barr potrebbe anche mettere di nuovo mano alle chine e il cinema trarne vantaggio.

Nel migliore dei casi potrebbe iniziare una nuova saga, nel peggiore ci sarà un nuovo remake che i veri fan potranno tranquillamente ignorare.

Un po’ come è successo a chi scrive con Total recall, remake del film del 1990. Difficilmente avrei pensato di poter rimpiangere Arnold Schwarzenegger come attore, eppure Colin Farrell nel remake diretto da Len Wiseman c’è riuscito. Complice anche la pessima sceneggiatura di Kurt Wimmer (e Mark Bomback), doppiamente deludente dopo film come Sfera ed Equilibrium.
Ma questa è un’altra storia.

federica sciarelli

Chi l’ha visto? anticipazioni: Marianna Cendron, Denise Pipitone e Roberta Ragusa

amici 12 verdiana

Amici 12, Verdiana Zangaro parla del suo fidanzato: “Si chiama Giovanni, anche lui è musicista”