in

Il cuore spezzato dalla gioia, uno studio spiega la sindrome dei “cuori felici”

Cuore spezzato? Sì, ma dalla gioia… Secondo un recente studio, infatti, anche la felicità potrebbe scatenare nel nostro cuore sintomi paragonabili a quelli di un infarto: in uno studio pubblicato di recente viene spiegata la sindrome da “cuori felici”.

In uno studio di recente pubblicato sull’European Heart Journal viene riportato che è ora possibile parlare di sindrome del “cuore felice”: condotto in nove diversi Paesi tra cui anche l’Italia e coordinato da Jelena Ghadri del Policlinico Universitario di Zurigo, lo studio ha rivelato che è davvero possibile avere il cuore spezzato dalla felicità. La sindrome in questione è chiamata cardiomiopatia di Takotsubo e provoca una dilatazione del ventricolo sinistro del cuore con manifestazioni del tutto simili a quelle dell’infarto: dolore al torace, difficoltà nel respirare e, ovviamente, oscillazioni del battito cardiaco.

La ricerca è stata condotta su 485 persone affette dalla sindrome del cuore infranto, apparsa dopo eventi particolarmente significativi della loro vita: nella maggior parte dei casi è stato un evento triste e doloroso a portare alla malattia di Takotsubo mentre, nel 4% dei casi, l’emergere della sindrome è stata identificata come una conseguenza di situazioni particolarmente gioiose.

ultime notizie pietro maso

Pietro Maso può uccidere ancora? Intercettazione shock: “Devo finire il lavoro di 25 anni fa”

Roma Fiorentina probabili formazion

Roma – Fiorentina: ora diretta tv, streaming gratis Serie A