in

Il desiderio influenzato dall’odore: così le persone sceglierebbero il proprio partner

Il desiderio e l’eccitazione sarebbero influenzati dall’odore del corpo di chi si ha di fronte: come molti animali, quindi, anche il senso dell’olfatto dell’uomo giocherebbe un ruolo fondamentale (o quasi) nella scelta del proprio partner.

Così come gli uccelli o le api, anche gli uomini potrebbero utilizzare inconsciamente l’olfatto per scegliere il proprio partner: secondo i dati offerti da un recente studio, infatti, è emerso come gli odori del corpo umano trasportino segnali chimici capaci di influenzare l’umore ma anche i cicli mestruali. Ma come verificare tutto ciò? La soluzione più ovvia, ma anche la più difficile, consiste nell’isolare i composti che provocano questi effetti, comunemente chiamati feromoni. La ricerca è stata così condotta da Wen Zhou, ricercatore cinese nonché studioso dell’olfatto, che insieme ai colleghi ha cercato di studiare due dei composti più conosciuti presenti nei fluidi corporei: l’androstadienone e l’estratetraenolo. In particolare, il primo è caratteristico degli uomini e il secondo delle donne: entrambi, buoni candidati ad essere identificati come i feromoni umani, nei test hanno stimolato effetti completamente diversi in soggetti di sesso differente.

Nella ricerca pubblicata sulla rivista Current Biology, viene esaminata in dettaglio la ricerca effettuata su 96 persone, metà donne e metà uomini: tra questi, metà dei soggetti si è definito omosessuale, metà eterosessuale e tra le donne alcune anche bisessuali. Il team di Wen Zhou ha quindi mostrato ai volontari delle immagini rappresentati punti che, se uniti, andavano a simulare il profilo di una persona intenta a camminare che variava di sesso al variare della posizione dei punti. Dopo aver annotato la classificazione che ogni partecipante dava delle figure mostrate, il team di ricercatori ha esposto i 96 ad una soluzione che odorava di chiodi di garofano, composta però da estratetraenolo, androstadienone o solamente i chiodi di garofano stesso: ciò che è emerso è che l’esposizione a queste sostanze modificava significativamente le risposte dei partecipanti. I soggetti eterosessuali, infatti, tendevano a identificare la figura come del sesso opposto al proprio mentre i maschi omosessuali tendevano a vedere figure maschili: nessun cambiamento, invece, nelle donne omosessuali e bisessuali. “E’ molto importante esaminare gli effetti degli steroidi a concentrazioni ecologicamente rilevanti” ha affermato infine il ricercatore spiegando come i risultati emersi suggeriscano che, così come altre specie, anche l’uomo utilizza l’olfatto per rilevare un possibile interesse sentimentale.

(Foto: Pressmaster/Shutterstock)

Terremoto amatrice 14 ottobre

Terremoto 7.2 Isole Vanatu: è allarme tsunami nel Pacifico

mostre milano 2016 palazzo reale

Mostre Milano 2016, al Palazzo Reale la tecnologia incontra l’arte: un viaggio nella realtà virtuale di Fabio Giampietro