in ,

Il Fatto Quotidiano e Striscia la Notizia furioso scontro tra polemisti sui giornalisti sottopagati

La testimonianza della giovane giornalista precaria Giovanna Ferrero, sulla sua esperienza nella società di Valerio Staffelli, il popolare portatore di tapiri di Striscia la notizia, pubblicata sul “Il Fatto Quotidiano” ha scatenato una polemica tra lo stesso giornale e Valerio Staffelli. Sul Fatto, la Ferrero racconta che ha inviato il suo curriculum vitae rispondendo all’annuncio “si cercano redattori interessati al giornalismo d’inchiesta, disponibili a trasferte, automuniti e con domicilio a Monza o zone limitrofe, da inserire nella troupe esterna”. La giovane giornalista riceve risposta con l’invito al primo colloquio, al quale ne segue un altro direttamente con Valerio Staffelli. Le viene detto che si tratta di un periodo full time in cui si lavorerà su tanti fronti: scrivere articoli, fare servizi con telecamera nascosta, pedinamenti e appostamenti, riprese video. La sua idoneità sarà valutata con ardue prove sul campo.

Tapiro polemica tra Il Fatto Quotidiano e Striscia la notizia

Dopo avere superato le prove la Ferrero denuncia la proposta di lavoro che gli avrebbe fatto Staffelli: un anno un contratto di stage da 400 euro al mese. Quindi la polemica con Striscia e Staffelli che chiederebbero di lavorare per soli 400 euro al mese con contratto a tempo determinato e dopo essere stati sottoposti ad impegnativi reportage. Immediatamente Staffelli ha scritto al Fatto per precisare specialmente la parte economica della sua proposta lavorativa: ha riferito che il racconto delle prove e delle selezioni effettuate è vero, ma sulla retribuzione ha smentito Giovanna Ferrero affermando che il tutto avrebbe portato una giovane neolaureata ad essere pagata durante lo stage e a guadagnare per qualche mese quasi 4.000 euro per imparare un nuovo mestiere. Infine ha contestato al “Fatto” di avere pubblicato l’articolo senza nessuna verifica.

Sul sito di Striscia ieri è stato pubblicato un articolo di Staffelli nel quale si insinuerebbe che la Ferrero possa essere stata “infiltrata” nella sua società per conto del Fatto, visto che era già una conoscente di Marco Travaglio che aveva scritto la prefazione di un suo libro. Mentre sul social paper Young un giovane blogger, Germano Milite, ha replicato al Fatto Quotidiano raccontando la propria esperienza: avere ricevuto la proposta di pubblicare una sua inchiesta sul loro giornale accontentandosi solo della “gloria”.

Nata e cresciuta in Sicilia. Studi classici e giuridici, lettrice appassionata di poesie e letteratura. Convinta sostenitrice che esiste una seconda possibilità in ogni campo anche per l'Italia.

luca zingaretti

Sicilia live, cronaca: violenza sessuale sulla spiaggia del Commissario Montalbano

rapina banca parlamento

Ultime notizie Ansa, 5 agosto: rapina in banca interna a un palazzo del Parlamento