in , ,

“Il giovane Holden” compie 65 anni: 5 curiosità da conoscere sul romanzo di Salinger

Chi non è rimasto rapito dalla storia affascinante del giovane Holden, riconoscendosi negli atteggiamenti di questo adolescente inquieto e sensibile, divenuto un eroe (anomalo) per tante generazioni di lettori? Oggi, 16 luglio 2016, quel libro compie esattamente 65 anni: a noi piace ricordarlo con 5 curiosità che contribuiscono a renderlo immortale.

1. Per volere dello stesso autore, la prima edizione del libro è uscita con una copertina totalmente bianca, affinché il libro venisse scelto solo ed esclusivamente per il contenuto. All’idea dello scrittore è rimasta fedele la copertina della collana Tascabili Einaudi, che non riporta né biografia dell’autore né indicazioni sulla trama.

2. Il titolo dell’opera è The Catcher in the Rye, ovvero letteralmente “L’acchiappatore nella segale” o “Il prenditore nella segale”. Sapete il perché? Nel corso del romanzo il protagonista del romanzo Holden Caulfield, interpellato dalla sorella Phoebe su cosa voglia diventare da grande, risponde “colui che salva i bambini, afferrandoli un attimo prima che cadano nel burrone, mentre giocano in un campo di segale”. Risposta bizzarra, ma che trae ispirazione dalla scena evocata nella strofa della famosa canzone Comin’ Through the Rye, attribuita a Robert Burns.

SCOPRI TUTTI GLI URBAN MEMORIES SU URBAN POST!

3. Il romanzo, per ammissione dello stesso scrittore, può essere considerato una sorta di autobiografia, a partire dall’ambientazione: anche Salinger, infatti, ha studiato in un collegio della Pennsylvania.

4. Il libro fu censurato in alcuni paesi e scuole statunitensi per l’uso del linguaggio, considerato fin troppo disinvolto. Panorama, in un articolo dove riporta alcuni “Banned books”, cita anche il libro di Salinger, bandito per “poco rispetto della religione, riferimenti sessuali e attacco alla morale”.

5. Il giovane Holden ha suggestionato artisti, scrittori e musicisti. Tra le ispirazioni più famose, merita di essere citata quella di Francesco De Gregori, che nel 1990 ha intitolato un album Catcher in the Sky, che non a caso raccoglie canzoni che riguardano il mondo dell’adolescenza.

In apertura: The Catcher in the Rye, Bantam edition, 1985

bimba rumena uccisa news indagini

Omicidio Maria Ungureanu, rumeno indagato sempre più nei guai: Gps auto lo smentisce

Coppa Davis 2016 Italia-Argentina risultati

Tennis Coppa Davis 2016 programma 16 luglio: ora diretta tv, streaming gratis