in

Il movimento delle sardine conquista sia la sinistra che la destra, mentre fa tremare i partiti

Il movimento delle sardine sta conquistando un mare di consensi. Partendo dagli elettori del centro-sinistra, sta facendo cambiare rotta anche a tanti grillini e, inverosimilmente, anche ai fedeli di Forza Italia, che rischia una vera e propria emorragia di voti. Allo stesso tempo, per la prima volta da mesi la Lega cala sotto al 30% (e si ferma al 29,5%).

movimento delle sardine

Il movimento delle sardine conquista tutti

Mentre la Lega scende, il suo capogruppo Matteo Salvini non subisce l’andamento del Carroccio e sale di gradimento tra i leader. In questo contesto si inseriscono anche le sardine che, piazza dopo piazza, stanno conquistando sempre più italiani. E da tutti i fronti. Secondo l’ultimo sondaggio elettorale di Demos pubblicato su Repubblica, il movimento delle sardine sta trovando conferma della sua popolarità soprattutto tra i più giovani, suscitando un po’ di gelosia negli altri partiti che nel tempo hanno fatto allontanare i ragazzi dalla politica.
Probabilmente proprio grazie alle Sardine, a dicembre il Carroccio ha perso lo 0,7% rispetto a novembre, il Partito Democratico è sceso al 18,7% e il Movimento 5 Stelle si è fermato al 18,1%, perdendo quasi il 2,5% in un mese. Al contrario, Fratelli d’Italia di Giorgia Meloni continua a crescere e raggiunge la percentuale da record dell’11,3%, guadagnando 3 punti in 30 giorni. Anche Forza Italia può dirsi soddisfatto con il suo 6,5%, mentre segno negativo per Italia Viva di Matteo Renzi che è passato dal 3,9% al 3,5% in un mese.

movimento delle sardine

Il movimento delle sardine se diventasse un partito toglierebbe voti a tutti

Sicuramente sono i giovani a preferirlo, ma non solo. Nelle piazze delle sardine si è visto di tutto: ragazzi, adulti, bambini, anziani, tutti insieme per manifestare contro il senso di vuoto che la politica italiana ha creato, sta alimentando e che ha prodotto la totale sfiducia dei giovani nella politica. Un vuoto che le sardine, in branco, vorrebbero (e potrebbero) riempire. Per questo motivo proprio i ragazzi tra i 18 e i 24, nel 54% dei casi intervistati da Demos per il sondaggio effettuato, dichiara che potrebbe votare un possibile partito delle Sardine. La percentuale si abbassa leggermente con l’aumentare dell’età degli interpellati: tra i 25 e i 34 anni, la promessa di voto è al 39%. Un risultato, comunque, che metterebbe invidia a tutti i partiti oggi.
Tra gli schieramenti, le Sardine conquistano i consensi soprattutto dagli elettori del Partito Democratico, il 47%, ma in generale il centro-sinistra è stato convinto circa nel 50% dal movimento, infatti un elettore su due dichiara che potrebbe sceglierlo se si candidasse. Il branco delle sardine non risparmia nemmeno il centrodestra, e in particolare gli elettori di Forza Italia nel 24% dei casi, ma anche quelli dello schieramento più lontano dal movimento, la Lega, nel 15%. La stessa migrazione di voti potrebbe avvenire dal Movimento 5 Stelle, visto che 1 elettore su 5 si definisce un potenziale elettore delle sardine.
Chissà, magari il leader Mattia Santori ci ripenserà all’idea di trasformare il movimento in un partito…

>> Tutte le news di UrbaPost

ultimi sondaggi emilia-romagna

Ultimi sondaggi elettorali Emilia Romagna, Bonaccini in testa ma la sfida continua

strage corinaldo donatella magagnini daniele poggetti

Strage di Corinaldo un anno dopo: tra ricordo doloroso e rimorsi