in ,

Il nord d’Israele bersagliato da razzi lanciati dal Libano

L’allarme è risuonato nel nord d’Israele che sarebbe sotto bersaglio per dei razzi lanciati dal Libano. Tutto questo lo riferisce la radio militare israeliana che riporta anche la notizia che un razzo è stato intercettato in volo dal sistema antimissili Iron Dome nei pressi di Nahariya e un altro è stato abbattuto e i resti sono stati ritrovati nella stessa zona disabitata. Le fonti dell’intelligence libanese riportano che i razzi sono stati indirizzati in un’area tra il campo dei profughi palestinesi di Rashidiyeh e Hosh, vicino a Tiro, ed erano quattro. israele bandiera

Non ci sono notizie precise di vittime o danni. Il Sistema di Pronto Intervento Sanitario Israeliano ovvero il Magen David Adom ha avvertito la popolazione di stare in pre-allarme consigliando di non uscire, per strada, fino a nuovo ordine e rimanere nei rifugi anti-aerei.

Dietro il lancio dal Libano sul nord d’Israele, secondo l’esercito israeliano, ci sarebbero gli “jihadisti internazionali”. Dopo il lancio dei razzi lo spazio aereo su Haifa, al nord d’Israele, è stato dichiarato “no fly zone” fino a nuovo ordine. Tutto questo è stato riportato dal portavoce dell’esercito Yoav Mordechai secondo il quale, la decisione è stata presa perché pensa che ci possano essere altri attacchi con dei razzi. Inoltre ha voluto precisare che vedono questo attacco come un incidente limitato

Seguici sul nostro canale Telegram

Cabo San Lucas in Messico

Cabo San Lucas, in Messico, meta vacanziera per Jennifer Aniston, Jason Bateman e Kate Beckinsale

Scoperto un pianeta il cui anno solare dura solo 8 ore