in ,

Il Palermo e la crisi del calcio siciliano: lo sviluppo, l’exploit e il declino

Palermo, Catania e Messina, espressioni di un calcio siciliano ormai in crisi. Squadre non abituate a grandi palcoscenici, ma protagoniste di progetti ambiziosi e subito dopo di fallimenti clamorosi. Club che hanno investito molto nei giovani, ma alla fine non hanno saputo gestire le proprie risorse, lasciando sfuggire tutti. La Serie A, con il lento declino del Palermo di Maurizio Zamparini, piange l’ultimo avamposto del calcio siciliano.

Ricorderete il Messina di Zampagna, Amoruso e Di Napoli, la squadra che nella stagione 2004-2005, appena promossa in Serie A, dopo solo tre giornate era a due punti dalla Juventus capolista e aveva battuto la Roma per 4-3 in casa e il Milan campione d’Italia a San Siro. Quella squadra, allenata da Bortolo Mutti, si posizionò al settimo posto in classifica, conquistando un posto nella Coppa Intertoto. L’anno dopo iniziò il lento declino del Messina, ripescato solo in seguito a Calciopoli, retrocesso nella stagione 2006-2007, fallito definitivamente nel 2008. Oggi il Messina gioca in Lega Pro e la rinascita è ancora molto lontana.
Ricorderete anche il Catania di Pulvirenti, di Simeone, di Montella ed infine di Maran, classificatosi ottavo in classifica, dopo un campionato strepitoso impreziosito dalle presenze di calciatori come Gomez, Barrientos, Bergessio e Lodi. L’anno dopo la retrocessione in B, poi il filone calcioscommesse e il fallimento. Oggi il Catania gioca nello stesso girone del Messina e lotta nella zona play out.

Adesso anche l’era del Palermo sta tramontando, dopo aver visto giocare con la maglia rosanero calciatori come Cavani, Pastore, Miccoli, Toni, Dybala e l’ultimo superstite Vasquez. A Zamparini è sfuggita la situazione dalle mani: troppe cessioni, pochi acquisti, molti allenatori esonerati, poi richiamati ed esonerati nuovamente. Il presidente del Palermo ha creato il caos, contribuendo alla fine dell’ultima siciliana nella Serie A.

Written by Vincenzo Mele

Nato a Napoli il 13 Agosto 1996, si è diplomato al Liceo Classico Adolfo Pansini, in Napoli. Attualmente frequenta la facoltà di Lettere moderne all'Università Federico II di Napoli. Giornalista pubblicista iscritto all'Ordine dei giornalisti della Campania. Si occupa di sport, tv e gossip.

Uomini e Donne Ludovica Valli

Anticipazioni Uomini e Donne trono classico: ecco quando sarà trasmessa la scelta di Ludovica

Concorso infermieri Bari

Concorso pubblico per amministrativi Monza 2016: bando, requisiti, scadenze