in ,

Il pane di OSF, il 21 e 22 maggio nelle città della Lombardia: una pagnottella vale un pasto

UrbanPost vi segnala due importanti iniziative di Opera San Francesco Onlus, che gestisce la più grande mensa a Milano, in piazza Tricolore, ed offre aiuto a tutti i senza tetto e persone in difficoltà della città: il 21 e 22 maggio 2016 nelle principali città della Lombardia (oltre a Milano anche a Bergamo, Brescia, Como, Lecco, Lodi, Monza, Pavia e Varese e inoltre presso i punti vendita Esselunga di: Casatenovo (Lc), Cernusco Lombardone (Lc), Corsico (MI), Milano – via Adriano, Milano – via Suzzani, Varese -Masnago) “IL PANE DI OSF” e “IMPARIAMO A FARE IL PANE”.

Si tratta di un percorso guidato da esperti Maestri Panettieri per scoprire i segreti dell’alimento più comune a tutte le culture del mondo e ricordare a tutti che il pane è simbolo di solidarietà e fratellanza, valori fondanti dell’attività di OSF. I volontari di Opera San Francesco replicheranno l’iniziativa anche il 2 e il 3 giugno 2016, con IMPARIAMO A FARE IL PANE. I volontari dell’associazione metteranno a disposizione del pubblico una pagnottella in cambio di una donazione libera che permetterà di garantire un pasto agli utenti della mensa dei poveri di OSF.

Chi fosse interessato a contribuire e partecipare alla nobile iniziativa, potrà trovare gli stand di Opera San Francesco Onlus a Milano dalle 9 alle 19/19,30 nelle seguenti location: Largo La Foppa, 21 e 22 MaggioVia Giovio, angolo via Cimarosa 21 maggioViale Gorizia (Darsena) 21 e 22 maggio; Piazza XXV Aprile 21 e 22 maggio; Piazza Cordusio 21 e 22 maggio; Stazione Cadorna (all’interno) 21 maggiosagrato chiesa viale Piave 21 e 22 maggioPiazza Santa Maria del Suffragio 22 maggioPiazza Wagner 22 maggioSagrato chiesa Piazza Velasquez 22 maggioPiazza Oberdan 21 e 22 maggioPiazza Argentina 21 maggioESSELUNGA Via Adriano e Viale Suzzani 21 e 22 maggio.

Startup Italia Flook libri

Startup Italia, Flook: “Il digitale è un’occasione in più per la letteratura” [Intervista]

Gianluca Grignani, Instore-tour sospeso: “Devo tornare più forte di prima”