in

Il Parma non va in Europa League: ricorso respinto e via libera al Torino

Sto leggendo la sentenza. Per me il calcio finisce oggi. Vadano avanti da soli”. Sono queste le parole con le quali il presidente del Parma Tommaso Ghirardi ha appreso la sentenza dell’Alta Corte del Coni. L’organo ha respinto il ricordo del Parma contro la decisione della FIGC di non assegnare ai gialloblu la Licenza Uefa per la prossima stagione. La causa è il mancato pagamento dell’IRPEF di alcuni calciatori. I versamenti sono stati effettuati dopo il 31 marzo, quando ormai al Parma era stato negato il lasciapassare per le competizioni europee.

Tommaso Ghirardi

Oggi è arrivata la sentenza che, definitivamente, esclude la squadra del presidente Ghirardi dall’Europa League, aprendo le porte al Torino. Come certo ricorderete, infatti, granata ed emiliani erano stati protagonisti di un finale di stagione punto a punto per accaparrarsi l’ultimo posto disponibile per la prossima Europa League. All’ultimo secondo dell’ultima giornata Cerci del Torino ha fallito un calcio di rigore, favorendo la qualificazione del Parma.

Oggi, invece, l’Alta Corte del Coni ha ribaltato tutto. Sul sito fcparma.com si leggono altri commenti del presidente dei gialloblu: “Sono molto amareggiato da questo sistema sportivo e ancora di più da questa sentenza. Stavolta l’hanno combinata grossa. Forse sono riusciti a farmi abbandonare il mondo del calcio”

L’immagine in evidenza è l’home page del sito www.fcparma.com

Seguici sul nostro canale Telegram

giulia-moi-m5s

Giulia Moi neoparlamentare del M5S al centro di contestazioni: ha un curriculum falsato? (video)

Stardust! facebook

Charlie Cox scelto come protagonista della serie televisiva Daredevil