in

Il primo Hotel Ikea in Italia apre a Milano nel 2013

Puntare ai giovani e all’economicità: questa è la nuova idea della catena alberghiera Marriott, che ha spinto la compagnia ad investire 500 Milioni di Euro in una collaborazione con niente meno che il gigante dei mobili low cost svedese Ikea.

ikea

Questa unione, che in termini di economia aziendale viene definita “joint venture”, dovrebbe prendere il nome di Moxy, e si rivolgerà prevalentemente ad un target giovanile, per lo più studenti, coppie giovani, famiglie con bimbi piccoli, offrendo ai clienti stanze economiche, ma pur sempre di stile, con prezzi che dovrebbero aggirarsi dai 60 agli 80 euro per notte. Non saranno arredate dai mobili in vendita del colosso svedese, ma vestiranno il design e l’innovazione della stessa filosofia Ikea.

Gli alberghi, distribuiti in una cinquantina di città europee, saranno dotati di numerose stanze, dalle 150 alle 300 camere, e sorgeranno in luoghi facilmente accessibili tramite mezzi pubblici, ferrovie e autostrade.

La prima destinazione, che darà il via al progetto in larga scala di Marriott e Ikea, è Milano: secondo quanto riportato dal Wall Street Journal, che ha lanciato la notizia in anteprima, il cosiddetto “Ikea Hotel” sorgerà nel capoluogo lombardo entro fine anno. Un’idea accattivante (o una scelta di marketing azzeccata), per venire incontro alle esigenze dei turisti più giovani.

Written by Virginia Sirtori

26enne, Sanremese di origine, Milanese per adozione.
Figlia di un giornalista sportivo, sogna di seguirne le orme.
Ama definirsi una "Calciofila DOC", conosce la regola del fuorigioco e non si lascia sfuggire mai l'ultima notizia in materia, tanto da sfinire i due uomini di casa (compagno e gatto). Per sua fortuna, ha una sorella laziale che le fa da complice.

Processo Fabrizio Corona: rischia incriminazione oltraggio al magistrato

blackout in vaticano

Per il nuovo Papa le scarpe della bottega Adriano Stefanelli di Novara