in ,

Nino U Ballerino, re del cibo di strada palermitano, rubava l’energia elettrica all’Enel

Era pure andato a tenere una lezione alla Bocconi in quella che si pensava fosse la sua maggiore abilità.

Ma Nino U Ballerino – nome d’arte di Antonino Buffa, re del panino con la milza palermitano – non è solo un eccellente ristoratore. Se la cavava bene anche con il furto di energia elettrica. I carabinieri gli hanno infatti notificato una denuncia per una truffa ai danni dell’Enel. Secondo le stime Nino U Ballerino riusciva a detrarre circa il 95% dei costi della bolletta.

nino u ballerino

Il fenomeno al Sud è piuttosto diffuso. La relativa normalità di furti di questo genere la si nota anche dal fatto che Buffa, un personaggio piuttosto in vista a Palermo, non abbia pensato che fregare il 95% dell’energia elettrica fosse una mossa che lo avrebbe messo automaticamente nel mirino dei tecnici Enel. Evidentemente però qualcuno si è accorto che un negozio in attività non può abbattere di così tanto le proprie spese energetiche e per Nino U Ballerino è stato game over.

Ma come si fa a fregare l’energia elettrica? Chi normalmente paga le bollette se lo chiede.

Il metodo degli allacci abusivi ormai è fuori moda. Ti beccano subito. Un po’ perché si vedono i cavi e un po’ perché se ogni volta che accendi il tostapane salta la corrente ti accorgi in fretta che qualcuno te la sta scippando. Si può anche tentare di rubare l’elettricità direttamente all’Enel, bypassando i privati, ma anche in questo caso gli allacci sono troppo visibili. Un metodo per anziani, insomma.

Un’altra tattica sempre manuale ma molto più discreta è creare un allaccio abusivo sotterraneo ai cavi Enel. Pare si possa anche modificare il software del contatore elettronico, ma non sono riuscito a reperire nessun caso di questo genere. Forse gli informatici sono furbi e non si fanno beccare.

Poi c’è il metodo utilizzato da Nino U Ballerino, cioè la truffa con i magneti. Si appoggiano al contatore due calamite al neodimio e queste alterano il conteggio dei consumi. I magneti costano abbastanza (dai 250€ ai 1500€), ma fanno risparmiare di più (dal 70% al 90% della bolletta). Sono anche facilmente reperibili (su internet o dagli ambulanti). Insomma, tra tutte è la scelta migliore.

Basta comunque navigare un po’ in rete per trovare guide abbastanza ben fatte per tutti questi trucchetti. Il furto di energia elettrica è un reato penalmente perseguito, ma se fate come Nino U Ballerino, che dopo essere stato beccato con le mani nel contatore si è tanto scusato con tutti, magari nessuno vi guarderà troppo male.

notizie cronaca italia

Notizie cronaca Italia, giovane del Milan investito da un treno: gravissimo

giovanni paolo ii papa francesco

Totò Riina: “Papa Giovanni Paolo II avrei dovuto ucciderlo. Papa Francesco? Troppo buono”