in ,

Il robot maggiordomo: da Star Wars all’Italia con R1

Star Wars mostrava più di trent’anni fa con C3PO e R2D2 come sarebbero potuti essere dei robot “utili” al servizio dell’uomo; l’Italia, e in particolare l’Istituto di Tecnologia di Genova ha presentato R1, quello che potrebbe essere definito il primo maggiordomo robot del tutto made in Italy. Non utilizza ancora un linguaggio verbale come faceva C3PO ma le due espressioni sul volto creato da uno schermo led potrebbero renderlo umano quanto basta affinché diventi parte della famiglia.

R1 “Your Personal Humanoid”, è un robot maggiordomo pensato per usi domestici che può aiutare in casa ma anche accudire gli anziani nei loro bisogni più basilari poiché può prendere decisioni autonomamente; nasce dallo sviluppo delle tecnologie del più noto iCub, il robot dal volto di bimbo sviluppato una decina di anni fa dall’IIT, diventando più basico ma più utile in casa. Le sue caratteristiche e il suo “design” sono molto semplici ma d’impatto: costruito utilizzando plastica, fibra di carbonio e metallo, pesa 50 kg, raggiunge la velocità di 2 km/h ed è alto 125 centimetri con possibilità di estendersi fino a 140, R1 ha inoltre un’autonomia di tre ore e si ricarica attraverso una semplice presa elettrica. Il corpo nella sua forma è molto simile ad un essere umano, ha gli arti superiori allungabili mentre per muoversi al posto delle gambe ha delle ruote.

Tra le capacità di R1, il robot maggiordomo ci sono, dall’aiuto in casa per usi domestici come rassettare e pulire, ma anche quelle più particolari come portare il cane a spasso. Il costo del prototipo al momento si aggira intorno ai 10 mila euro, ma il prezzo  potrebbe  scendere rapidamente perché stanno già arrivando offerte da tutto il mondo per la produzione in grande scala.

Palermo Foschi direttore sportivo

Palermo ultimissime, Foschi lascia i rosanero: siciliani senza Direttore Sportivo

Doping

Olimpiadi: 45 nuove positività al Doping tra Londra e Pechino