in

Il Santo del giorno 11 Maggio: Sant’Ignazio da Laconi

Il santo di oggi, 11 maggio, è Sant’Ignazio da Laconi. Ignazio da Laconi è stato un frate cappuccino, venerato come santo dalla Chiesa cattolica. Sant’Ignazio è patrono della città di Oristano. Il nome Ignazio deriva dal latino e vuol dire letteralmente di fuoco, igneo. Nelle immagini sacre è rappresentato o con una bisaccia o con un bastone. Il suo martirologio romano recita: «A Cagliari, sant’Ignazio da Laconi, religioso dell’Ordine dei Frati Minori Cappuccini, che per le piazze della città e le taverne dei porti instancabilmente mendicò offerte per sovvenire alla miseria dei poveri».

Leggi anche –> Il Santo del giorno 10 maggio: San Cataldo di Rachau

 

La vita di Sant’Ignazio da Laconi

Sant’Ignazio nacque a Laconi, in provincia di Oristano, il 17 dicembre 1701, da famiglia umile e di fede cristiana. Ignazio visse a Laconi lavorando nei campi fino al 1721 quando decise di farsi frate. Entrò come novizio presso il convento della chiesa di San Benedetto a Cagliari, il 10 novembre 1721. Terminato il noviziato fu trasferito da Cagliari al convento di Iglesias e da qui peregrinò in vari monasteri dell’isola.Poi dopo questa esperienza torno a Cagliari. Nel 1779 divenne cieco e fu per questo esentato dagli obblighi del suo incarico. L’11 maggio del 1781 Sant’Ignazio morì e il suo corpo venne conservato dentro una teca di vetro, dove si trova tuttora, nella Chiesa di Sant’Ignazio a Cagliari.

Il culto di Sant’Ignazio da Laconi

Sant’Ignazio venne dichiarato beato il 16 giugno 1940 e santo il 21 ottobre 1951 da papa Pio XII.  Sant’Ignazio da Laconi è venerato in tutta la Sardegna. La prima chiesa a lui dedicata è stata fondata nel 1951 a Norbello. La devozione per Sant’Ignazio è particolarmente sentita proprio a Laconi, suo paese natale, dove si trovano ancora la casa in cui visse sino all’età di vent’anni con la famiglia e la chiesa in cui egli fu battezzato. Altro importante centro della devozione a Sant’Ignazio è Cagliari, dove egli visse da religioso. La Chiesa Cattolica gli ha riconosciuto diversi miracoli, come la guarigione di un’inferma, che avrebbe riacquistato l’utilizzo delle gambe. Periodicamente l’urna con le spoglie del santo viene portata in pellegrinaggio lungo tutta l’isola della Sardegna, evento che richiama sempre numerosissimi fedeli.

Leggi anche –> Il Santo del giorno 9 maggio: San Pacomio

meteo weekend

Meteo weekend: ancora maltempo poi arriva il caldo africano?

marco vannini processo news 12 ottobre

Marco Vannini news, Davide Vannicola è credibile? Episodi inquietanti emergono dal suo passato