in

Il Santo del giorno 13 luglio: Sant’Enrico II

Il Santo di oggi, 13 luglio, è Sant’Enrico II. Enrico II, detto il Santo, è stato re d’Italia dal 1002 al 1024, imperatore del Sacro Romano Impero e ultimo esponente della dinastia degli Ottoni. È stato dichiarato santo dalla Chiesa cattolica. Il nome Enrico deriva dal tedesco e vuol dire ” possente in patria”. Sant’Enrico è protettore degli oblati benedettini. Nelle immagini sacre è spesso raffigurato con tre simboli: la corona, il globo e lo scettro. Il suo martirologio romano recita: «Sant’Enrico, che imperatore dei Romani, si adoperò insieme alla moglie santa Cunegonda per rinnovare la vita della Chiesa e propagare la fede di Cristo in tutta l’Europa; mosso da zelo missionario, istituì molte sedi episcopali e fondò monasteri. A Grona vicino a Göttingen in Germania lasciò in questo giorno la vita». 

Leggi anche –> Il Santo del giorno 12 luglio: San Giovanni Gualberto

La vita di Sant’Enrico II

Sant’Enrico II nacque a Bad Abbach o Hildesheim il 6 maggio 973 o 978. Enrico II è stato re d’Italia dal 1002 al 1024, imperatore del Sacro Romano Impero e ultimo esponente della dinastia degli Ottoni.  Sant’Enrico sposò Cunegonda di Lussemburgo. Enrico si dedicò fondamentalmente a risolvere i problemi della Germania, poiché fin dalla sua elezione gli equilibri di potere tra i vassalli si erano di nuovo spezzati.  Negli anni del suo regno dovette così combattere a lungo contro vari signori ribelli.  Molto religioso e convinto assertore delle responsabilità dell’Imperatore nei confronti della fede e della prosperità dei suoi sudditi, esercitò sulla Chiesa e sui monasteri tedeschi un forte controllo. La sua morte, il 13 luglio del 1024, fu accompagnata in Italia da sommosse di popolo e dall’incendio del palazzo imperiale di Pavia, in Germania da un’assenza di conflitti intestini tra i principi, segno di una politica interna che alla lunga aveva dato i suoi frutti. Si organizzò un’assemblea elettiva  in cui gli succedette Corrado II il Salico.

Il Culto di Santo del giorno

Papa Eugenio III canonizzò Sant’Enrico II nel 1146. La sua memoria liturgica si celebra il 13 luglio, giorno della sua morte. Le spoglie di Sant’Enrico si trovano nel Duomo di Bamberga, cattedrale della città di Bamberga in Baviera, sede dell’arcidiocesi metropolitana. Fondata a partire dal 1004 per volere dell’imperatore Enrico II il Santo, è una delle sette cattedrali imperiali di Germania. Rappresenta un significativo esempio dell’architettura romanica e una delle opere medievali più importanti della Germania.

Leggi anche –> Il Santo del giorno 10 luglio: San Canuto IV

Sondaggi politici, Supermedia Youtrend: le percentuali dei partiti al 12 luglio 2019

Vira Carbone: «Diaco è andato subito via! Non ho risposto per il rispetto che ho dell’azienda!»