in

Il Santo del giorno 14 settembre: San Crescenzio di Roma

Il Santo di oggi, 14 settembre, è San Crescenzio di Roma. San Crescenzio è stato un giovane cristiano che subì il martirio durante l’impero di Diocleziano. È venerato dalla Chiesa cattolica come santo martire e non va confuso con San Crescenzo, ricordato ogni prima domenica d’Agosto. Il nome Crescenzio deriva dal latino e vuol dire “accresce la famiglia”. Nelle immagini sacre è raffigurato con la palma, simbolo del martirio. Sempre nella giornata del 14 settembre si festeggia anche L’Esaltazione della Santa Croce: «Festa della esaltazione della Santa Croce, che, il giorno dopo la dedicazione della basilica della Risurrezione eretta sul sepolcro di Cristo, viene esaltata e onorata come trofeo della sua vittoria pasquale e segno che apparirà in cielo ad annunciare a tutti la seconda venuta del Signore».

Leggi anche –> Il Santo del giorno 13 settembre: San Giovanni Crisostomo

La storia di San Crescenzio di Roma

L’unica fonte che narra le vicende della vita di San Crescenzio di Roma è quella degli Acta. Crescenzio era un bambino undicenne che, per la sua fede cristiana, agli inizi del IV secolo fu decapitato sulla via Salaria. San Crescenzio venne sepolto in un primo momento nella catacombe di Priscilla sulla via Salaria a Roma. Il suo corpo, su richiesta del vescovo Antifredo, fu poi trasportato da Roma a Siena nella metà dell’XI secolo. Nel Medioevo era uno dei quattro santi protettori della città toscana con i santi Savino, Ansano e Vittore. Il Santo del giorno si venera anche nella chiesa di San Marco Evangelista a Giugliano (NA), nella chiesa di Santa Maria della Misericordia di Pacentro (AQ) e nella chiesa di Santa Maria Assunta a Bonito (AV).

L’Esaltazione della Santa Croce

L’Esaltazione della Santa Croce è una festività della Chiesa cattolica, della Chiesa ortodossa e di altre confessioni cristiane. Il termine “esaltazione”, in uso sin dal VI secolo per indicare questo rito, è da intendersi sia come «innalzamento» sia come «ostensione». Il termine nasce dal rito in ricordo dell’innalzamento di Cristo sulla Croce e dell’ostensione del suo corpo sacrificale. Nella celebrazione eucaristica il colore liturgico è il rosso, il colore della passione di Gesù, che richiama appunto la Santa Croce. La festività ricorre il 14 settembre, in ricordo del ritrovamento della vera croce di Gesù da parte di Sant’Elena, avvenuto, secondo una tradizione, il 14 settembre del 327.

Leggi anche –> Il Santo del giorno 12 settembre: San Guido di Anderlecht

strage erba news revisione PROCESSO processo

Strage di Erba riaperto il caso: clamorosa decisione della Cassazione, Rosa e Olindo sperano

Omicidio Elisa Pomarelli: killer reo confesso chiede perizia psichiatrica ma depistò indagini