in

Il Santo del giorno 15 ottobre: Santa Teresa d’Avila

Il Santo del giorno 15 ottobre è Santa Teresa d’Avila. Teresa d’Avila è stata una religiosa e mistica spagnola. Il nome Teresa deriva dal greco e vuol dire letteralmente “colei che fa la cacciatrice”. È la protettrice degli scrittori, delle persone malate nel corpo, dei cordai, degli orfani, delle persone in cerca di grazia e delle persone degli ordini religiosi. Nelle immagini sacre è spesso raffigurata con l’abito delle Carmelitane Scalze e il cuore trafitto.

Il suo martirologio romano recita: «Memoria di santa Teresa di Gesù, vergine e dottore della Chiesa: entrata ad Ávila in Spagna nell’Ordine Carmelitano e divenuta madre e maestra di una assai stretta osservanza, dispose nel suo cuore un percorso di perfezionamento spirituale sotto l’aspetto di una ascesa per gradi dell’anima a Dio; per la riforma del suo Ordine sostenne molte tribolazioni, che superò sempre con invitto animo; scrisse anche libri pervasi di alta dottrina e carichi della sua profonda esperienza».

Leggi anche –> Il Santo del giorno 14 ottobre: San Callisto I

La vita di Santa Teresa d’Avila

Santa Teresa d’Avila nacque il 28 marzo 1515 ed era la terzogenita di Alfonso Sánchez de Cepeda e di Beatrice de Ahumada. Entrò nel Carmelo d’Avila a vent’anni, dopo essere fuggita di casa. Divenne una delle figure più importanti della Riforma cattolica grazie alla sua attività di scrittrice e fondatrice delle monache e dei frati Carmelitani Scalzi e grazie alla fondazione di monasteri in diversi luoghi della Spagna e non solo. Fu autrice di diversi testi nei quali presenta la sua dottrina mistico-spirituale e i fondamenti e le origini del suo ideale di Riforma dell’Ordine carmelitano. Le sue opere più famose sono: Il castello interiore, viaggio dell’anima alla ricerca di Dio attraverso sette particolari passaggi di elevazione, il Cammino di perfezione e le Fondazioni. Inoltre scrisse anche molte massime, poesie e preghiere. Santa Teresa morì ad Alba de Tormes nel 1582 durante uno dei suoi viaggi.

Il culto del Santo del giorno

Santa Teresa d’Avila fu proclamata beata nel 1614. Papa Gregorio XV la proclamò Santa nel 1622. È stata inserita anche  tra i dottori della Chiesa nel 1970 da Paolo VI, insieme a Caterina da Siena. Parti delle sue reliquie sono conservate in diversi luoghi. Il cuore della Santa è conservato in una teca ad Alba de Tormes, in Spagna, dove è possibile osservare delle ferite. Dopo la sua morte, sottoposta ad autopsia, fonti del tempo sostengono avvenne un evento miracoloso: si dice che, estrattole il cuore, furono osservate proprio le cinque ferite che lei aveva descritto, attribuite secondo la chiesa alla transverberazione. Con questo termine la chiesa cattolica indica le ferite del cuore prodotte con un oggetto affilato da parte di una creatura angelica o di Cristo stesso.

Leggi anche –> Il Santo del giorno 13 ottobre: Santa Chelidonia di Subiaco

Roberta Ragusa figlia, Alessia Logli profilo pubblico su Instagram: la bellezza disarmante di una piccola donna che reagisce al dolore

Liguria maltempo, allagamenti e frane: circolazione bloccata, resta alta l’allerta