in

Il Santo del giorno 29 maggio: Sant’Orsola Ledochowska

Il Santo di oggi, 29 maggio, è Sant’Orsola. Orsola Ledochowska, al secolo Julia Maria, fu una religiosa polacca, fondatrice della congregazione delle Suore Orsoline del Sacro Cuore di Gesù Agonizzante. Nel 2003 papa Giovanni Paolo II la proclamò santa. Il nome Orsola deriva dal latino e letteralmente vuol dire orso. Il suo martirologio romano recita: «A Roma, sant’Orsola (Giulia) Ledóchowska, vergine, che fondò l’Istituto delle Suore Orsoline del Cuore di Gesù Agonizzante e affrontò faticosi viaggi attraverso la Polonia, la Scandinavia, la Finlandia e la Russia».

Leggi anche –> Il Santo del giorno 28 maggio: San Germano da Parigi

La vita di Sant’Orsola

Sant’Orsola nacque a Loosdorf, in Austria, il 17 aprile 1865 da una nobile famiglia di origini polacche. Il padre Antonio era un ufficiale dell’esercito austriaco e la madre Giuseppina era discendente di un’antica stirpe cavalleresca svizzera. Poco dopo la sua nascita si trasferì in Polonia nei pressi di Cracovia. Giulia era una ragazza brillante nella vita e negli studi e a 21 anni decise di entrare nel convento delle Orsoline di Cracovia e prese i voti nell’aprile 1889, decidendo di chiamarsi suor Orsola Maria, in omaggio alla Santa fondatrice dell’Ordine. Trascorreva molte ore in adorazione davanti all’ostia consacrata e aveva anche grandi doti di educatrice. Quando nel 1903 in Polonia le donne acquisirono il diritto allo studio universitario, Sant’Orsola aprì il primo pensionato per studentesse. Nel 1920 suor Orsola scrisse una lettera a papa Benedetto XV, chiedendogli di potersi staccare dalla sua congregazione e fondarne un’altra. Nacque così la congregazione delle Suore Orsoline del Sacro Cuore di Gesù Agonizzante. Nel 1928 aprì la casa madre di Roma. Morì a Roma, il 29 maggio 1939, a 64 anni.

Il culto di Sant’Orsola

Dopo la morte di Sant’Orsola, molte persone dichiararono di avere ricevuto grazie attraverso la sua intercessione. A farle raggiungere la santità fu il miracolo accaduto a Daniel Gajewski, un ragazzo di 14 anni che, il 2 agosto 1996, mentre stava tagliando con una falciatrice elettrica l’erba, bagnata a causa di una tempesta avvenuta la notte precedente, rimase folgorato da una scarica elettrica. Prima di perdere i sensi aveva visto una suora strapparlo dal cavo elettrico. Questa suora venne da lui identificata con Sant’Orsola. Il 23 aprile 2002 fu promulgato il decreto, secondo il quale Daniel Gajewski si era salvato in modo miracoloso per intercessione della beata Orsola Ledóchowska. Il 18 maggio 2003 papa Giovanni Paolo II la proclamò santa.

Leggi anche –> Il Santo del giorno 26 maggio: San Filippo Neri

Nina Moric body blu elettrico, lato b in mostra e dubbi dei followers: “Hai le protesi?”, lei ribatte (FOTO)

Autostrade in tempo reale oggi: traffico, incidenti, cantieri mercoledì 29 maggio 2019