in

Il Santo del giorno 3 luglio: San Tommaso apostolo

Il Santo di oggi, 3 luglio, è San Tommaso Apostolo.Tommaso Didimo è stato uno dei dodici apostoli di Gesù. È venerato come santo dalla Chiesa cattolica, dalla Chiesa ortodossa e dalla Chiesa copta. San Tommaso è patrono degli architetti, dei geometri e dell’India. Nelle immagini sacre è rappresentato con una lancia in mano. Il nome Tommaso deriva dall’ebraico e vuol dire gemello. Il suo martirologio romano recita: «Festa di san Tommaso, Apostolo, il quale non credette agli altri discepoli che gli annunciavano la resurrezione di Gesù, ma, quando lui stesso gli mostrò il costato trafitto, esclamò: “Mio Signore e mio Dio”. E con questa stessa fede si ritiene abbia portato la parola del Vangelo tra i popoli dell’India». 

Leggi anche –> Il Santo del giorno 2 luglio: San Bernardino Realino

La vita di San Tommaso

San Tommaso apostolo nacque in Galilea nel I secolo a.C.Tommaso compare in alcuni brani del Vangelo secondo Giovanni. L’episodio maggiormente noto del Nuovo Testamento che coinvolge Tommaso è quello noto come “l’incredulità di Tommaso”. Tommaso, infatti, dubitava della risurrezione di Gesù. Una volta incontrato Gesù risorto Tommaso gli toccò le piaghe del costato per credere. Secondo un’antica tradizione, Tommaso si recò a evangelizzare la Siria, poi la città di Edessa. Fondò la comunità cristiana di Babilonia e vi rimase per sette anni. Successivamente si spinse fino all’India sud-occidentale, che raggiunse nell’anno 52, via mare. Molti indiani furono convertiti alla nuova fede, la maggior parte dei quali apparteneva alle caste superiore. Poi si recò in Cina. Al ritorno in India cominciò a evangelizzare le popolazioni della costa orientale del subcontinente. Secondo la tradizione, Tommaso morì a Mylapore il 3 luglio 72.

Il Culto del Santo di oggi 3 luglio

Sempre secondo la tradizione San Tommaso fu sepolto a Mylapore, nell’India sud-orientale. Nel III secolo avvenne nel sud dell’India una persecuzione anti-cristiana. I fedeli salvarono le ossa di Tommaso trasportandole a Edessa. Successivamente furono traslate sull’Isola di Chio, nell’Egeo. Nel 1258  le ossa del santo furono portate  in Abruzzo. Le ossa si trovano ancora oggi nella basilica di San Tommaso, a Ortona. Il Cammino di San Tommaso è un antico pellegrinaggio iniziato nel XIII secolo e riscoperto nel XX secolo. Il pellegrinaggio moderno prevede anche viaggi a Santiago de Compostela e Gerusalemme, nonché al santuario di Santa Brigida, avendo la donna visitato in vita per ben due volte la tomba di Tommaso ad Ortona.

Leggi anche –> Il Santo del 30 giugno: Sant’ Adolfo di Osnabruck

Bologna, bimba di 6 anni muore annegata nel fiume Reno: era in gita col centro estivo

commissione ue von de leyer

Bruxelles, due donne alla guida della Commissione UE