in

Il Santo del giorno 5 gennaio: San Giovanni Nepomuceno Neumann

Il Santo di oggi, 5 gennaio, è San Giovanni Nepomuceno Neumann. Giovanni Nepomuceno Neumann è stato un vescovo cattolico boemo naturalizzato statunitense. Religioso della Congregazione del Santissimo Redentore, nel 1977 è stato proclamato santo da papa Paolo VI. Nelle immagini sacre è spesso rappresentato insieme al suo bastone pastorale. Il suo martirologio romano recita:« A Philadelphia in Pennsylvania negli Stati Uniti d’America, san Giovanni Nepomuceno Neumann, vescovo, della Congregazione del Santissimo Redentore: con mezzi materiali, consigli e carità aiutò coloro che erano emigrati a causa dalla povertà e si prese grande cura dell’educazione cristiana dei fanciulli».

Leggi anche –> Il Santo del giorno 4 gennaio: Sant’Angela da Foligno

La vita di San Giovanni Nepomuceno Neumann

San Giovanni Nepomuceno Neumann nacque il 28 marzo in Boemia, l’attuale Repubblica Ceca. San Giovanni entrò in seminario nel 1831. Due anni dopo si trasferì all’Università di Praga, dove studiò teologia. Si interessava di astronomia e di botanica. Nel 1836, Giovanni arrivò negli Stati Uniti provvisto di scarsissimo denaro e fu ordinato sacerdote. Dal vescovo di New York fu assegnato alla cura pastorale della popolazione di origine tedesca recentemente immigrata nelle chiese missionarie della regione delle Cascate del Niagara. Qui si distinse per la particolare attenzione prestata agli infermi; inoltre si impegnò nell’insegnamento del catechismo formando anche altri insegnanti che poterono continuare la sua opera. Quattro anni dopo entrò a far parte della Congregazione del Santissimo Redentore in Pennsylvania. Nel gennaio del 1842, pronunciò i voti ed entrò nell’ordine a Baltimora, nel Maryland, divenendo il primo redentorista del Nuovo Mondo. Dopo sei anni di lavoro faticoso, ma fruttifero all’interno dell’ordine, fu nominato superiore provinciale dei redentoristi negli Stati Uniti. Giovanni fu naturalizzato cittadino americano a Baltimora il 10 febbraio 1848. Nel 1852 venne nominato vescovo di Philadelphia, dando un notevole contributo alla riorganizzazione della diocesi. Una volta vescovo San Giovanni dovette affrontare il Know Nothing, un gruppo politico xenofobo e anticattolico che incendiò conventi e scuole. Il 5 gennaio del 1860 Giovanni morì in seguito ad un infarto all’età di 48 anni, mentre camminava per una strada di Philadelphia.

Il suo culto

Papa Benedetto XV nel 1921 riconobbe l’eroicità delle virtù di San Giovanni e Giovanni XXIII lo dichiarò beato. La cerimonia solenne per la beatificazione fu presieduta da papa Paolo VI nel 1963, che lo canonizzò il 19 giugno 1977. Dopo la sua canonizzazione molte chiese e scuole in ogni parte degli Stati Uniti sono dedicate a “S. Giovanni Neumann”. Nel primo anniversario della canonizzazione del vescovo redentorista San Giovanni Nepomuceno Neumann, l’allora Cardinale Arcivescovo di Monaco-Frisinga, Joseph Ratzinger, pronunciò un’omelia sul Santo nella chiesa di San Michele a Monaco il 22 giugno 1978. Nonostante siano passati molti anni, l’omelia ha una freschezza ed attualità impressionanti: il tema dell’emergenza educativa, il problema della riconciliazione tra i popoli e la persecuzione contro i cristiani. E’ triste notare come i temi per cui San Giovanni aveva lottato restino attuali nei secoli, si può solo sperare che prima o poi ciò che da sempre si spera possa avvenire realmente.

Leggi anche –> Il Santo del giorno 3 gennaio: Santa Genoveffa

Pino Daniele: Napoli ricorda il cantante scomparso con un concerto sul Lungomare

Renato Zero malattia, tutta la verità: «Non voglio andare al tg e spiegare come mi sento!»