in

Il Santo del giorno 5 giugno: San Bonifacio vescovo

Il Santo di oggi, 5 giugno, è San Bonifacio. Bonifacio è stato un vescovo e monaco cristiano tedesco. E’ ritenuto l’apostolo della Germania. Il nome Bonifacio deriva dal latino e letteralmente significa colui che ha buona fortuna. I suoi simboli nelle immagini sacre sono: l’ascia, il bastone pastorale e la spada con infilzato il libro del vangelo. Il suo martirologio romano recita: «Memoria di san Bonifacio, vescovo e martire. Monaco di nome Vinfrido, giunto a Roma dall’Inghilterra fu ordinato vescovo dal papa san Gregorio II e, preso il nome di Bonifacio, fu mandato in Germania ad annunciare la fede di Cristo a quelle genti, guadagnando moltitudini alla religione cristiana; resse la sede di Magonza e da ultimo a Dokkum tra i Friosoni, nell’odierna Olanda, trafitto con la spada dalla furia dei pagani, portò a compimento il martirio». 

Leggi anche –> Il Santo del giorno 4 giugno: San Francesco Caracciolo

La vita di San Bonifacio

San Bonifacio nacque intorno al 680 a Crediton nel Regno del Wessex. Missionario in Frisia dal 716, ricevette da Carlo Martello l’incarico di evangelizzare i territori dell’Assia e della Turingia. Nel 723 Bonifacio arrivò nei pressi del villaggio di Geismar. Per la sua attività di conversione, utilizzò come base l’insediamento fortificato franco di Büraburg sul fiume Eder. In seguito si insediò a Magonza, nel 745, e si adoperò per la riorganizzazione della Chiesa nei territori franchi. Dal suo epistolario si ricavano moltissime informazioni sulle popolazioni della Germania del tempo e sulla loro cultura. Gli ultimi anni della sua vita operosa furono pieni di amare delusioni. Bonifacio allora si ritirò e scelse come sede metropolitana Magonza. San Bonifacio intraprese il suo ultimo viaggio missionario verso la Frisia e in quella regione trovò la morte. Il 5 giugno 754 San Bonifacio fu ucciso insieme con cinquantadue compagni a Dokkum.

Il culto di San Bonifacio

Le reliquie di San Bonifacio riposano nell’abbazia di Fulda e tutt’oggi sono considerate tra le più importanti per la nazione tedesca. È venerato come santo e martire da numerose Chiese cristiane: per la sua opera di evangelizzazione è detto l’apostolo della Germania. Il 4 maggio 1919 papa Benedetto XV scrisse l’enciclica In Hac Tanta in cui commemorò l’evangelizzazione della Germania e celebrò la memoria di San Bonifacio. In Italia, nell’Arcidiocesi di Gaeta, il 24 gennaio 2014 è stata riconosciuta la Fraternità di San Bonifacio. La persona di San Bonifacio mette in rilievo il carattere missionario della vita monastica e contemplativa

Leggi anche –> Il Santo del giorno 2 giugno: Santi Marcellino e Pietro

Elisabetta Gregoraci, il micro costume conquista i fan: «Sei uno schianto»

Genova Pegli, fuga di gas in galleria: un palazzo evacuato e strade chiuse