in

Il silenzio dell’acqua anticipazioni ultima puntata stasera 24 marzo 2019

Il grande successo de Il silenzio dell’acqua, la fiction Mediaset in quattro puntate in onda su Canale 5, ha condotto gli spettatori con il fiato sospeso fino a stasera, domenica 24 marzo 2019, all’appuntamento con l’attesissimo finale. Giorgio Pasotti e Ambra Angiolini, così diversi ma così sinergici, scopriranno finalmente la verità sull’omicidio di Laura. Un delitto, i cui sospettati si sono alternati di puntata in puntata, senza indirizzare le colpe in maniera univoca sull’assassino. Il mistero, infittendosi, ha coinvolto l’intero paese di Castel Marciano senza esclusione alcuna: persino il parroco ne è coinvolto.

Il silenzio dell’acqua, anticipazioni domenica 24 marzo 2019

Nel gran finale di stasera, domenica 24 marzo 2019, si scoprirà che il sangue trovato sulle scarpe di Matteo è di Laura. Ma, al contempo, Luisa e Andrea scopriranno che Don Carlo aveva accompagnato Laura da una ginecologa per avviare le pratiche dell’aborto. L’argomento, che coinvolge Luisa in prima persona, metterà alla prova il suo rapporto con Paolo, facendo riaffiorare un passato doloroso. Andrea, intanto, è combattuto fra l’indagine su Don Carlo e le tensioni in famiglia.

Il silenzio dell’acqua, trama ultima puntata

Anche Grazia e la sua famiglia vivranno un nuovo dramma: il suicidio di Giovanni sembrerà mettere fine alle indagini per la morte di Laura. Sarà la verità? Andrea nota un dettaglio finora sfuggito a tutti. Prima di scoprire chi è il vero assassino, un’emozionante ricostruzione dell’ultima giornata di Laura, ricorda e racconta i suoi spostamenti e gli stati d’animo prima di incontrare chi l’ha uccisa. E mentre Luisa è sempre più legata a quel luogo e al ricordo di Laura, che l’ha tanto colpita, la verità sta per essere rivelata.

Leggi anche —> Justine Mattera erotica su Instagram: il seno salta fuori dalla tuta sexy blu elettrico (FOTO)

Il Santo del giorno 24 marzo: Santa Caterina di Svezia

Claudio Bisio: “Ecco perché non porto mai la cravatta”, il motivo rivela un trauma