in ,

Il Sindaco Pescatore, intervista esclusiva a Lavinia Guglielman: “un modello da replicare in Italia”

UrbanPost ha intervistato in esclusiva Lavinia Guglielman, una giovane attrice che ha già partecipato a Distretto di Polizia, Provaci ancora Prof, Don Matteo 5, Un Posto al Sole e Che Dio ci aiuti e che nel film tv Il Sindaco Pescatore, un film ispirato al libro di Dario Vassallo, diretto da Maurizio Zaccaro, per la produzione di Solaris Media e eGuglielmo Ariè, ha interpretato il ruolo di Giusy Vassallo, figlia del sindaco ucciso il 5 settembre del 2010. Ecco cosa ci ha detto sperando che la visione possa smuovere le coscienze e dare a tutti un modello da replicare in Italia.

Come ti sei preparata per interpretare la figlia di Angelo Vassallo?

Ho avuto la fortuna di poter incontrare la famiglia e di viverla per tutto il periodo delle riprese. Sono stati molto accoglienti, molto cordiali e gentili. Io, soprattutto con Giusy Vassallo, che ho interpretato, ho cercato di carpire i tratti predominanti della sua personalità. È una ragazza molto sensibile, molto disponibile e generosa e questi sono i tratti che ho cercato di sottolineare di lei nel lavoro che ho fatto sul personaggio. Questo mi ha dato modo di raccontare, non dico una verità assoluta, ma di prendere spunto da quello che c’è di vero per farlo mio e dare una mia interpretazione personale.

Cosa ti è rimasto di più della storia, cosa ti ha colpito di più?             

L’umanità e la semplicità di Angelo Vassallo e la leggerezza con la quale Maurizio Zaccaro è riuscito a rendere una storia così drammatica. Io ho potuto vedere in anteprima il film l’altro giorno e l’aspetto che mi ha colpito di più è stato il fatto che nonostante tutto nel film non manchino dei momenti ironici, dei momenti più leggeri, ecco credo che leggeri sia il termine più adatto.

Cosa ti ha lasciato questa esperienza, sia a livello artistico che umano e cosa speri lasci ai telespettatori che questa sera hanno visto il film tv in onda su Rai 1 con protagonista Sergio Castellitto?

Spero che possa smuovere un po’ le coscienze e che si possa arrivare, anche tramite questo film, ad una verità e arrivare a capire chi è stato ad uccidere Angelo Vassallo. Spero che possa essere un esempio di buona politica abbinata ad una grande umanità. Credo che Angelo Vassallo abbia fatto veramente bene alla sua terra e spero che questo sia un modello da replicare in Italia.

Come è stato lavorare con Sergio Castellitto?   

È stato molto emozionante. È un grande traguardo per un attore lavorare con un attore così. Ho cercato di rubare tanto. È come se avessi fatto una scuola di recitazione recitando con lui perché senza saperlo lui infonde agli altri la sua arte. Riesce ad interpretare i ruoli con una naturalezza incredibile e da lui ho cercato di apprendere la sua serietà, la sua professionalità e la sua bravura. Essere una spugna ed imparare dalla sua esperienza. Si, assolutamente anche perché c’è tutto da imparare da un attore come lui. È di una umiltà, di una semplicità… come tutti i Grandi è una persona molto umile.

Come è stato essere diretta da Maurizio Zaccaro?

Questa è la terza volta che sono stata diretta da lui. La prima ero molto piccola, la seconda due anni fa. Per me è un onore essere diretta ancora da lui. Per me è una conferma a livello professionale e personale della stima che ci lega. Io lo stimo tantissimo come professionista e credo che lui riesca a dare un taglio molto vero e reale alle storie che racconta. Non è la prima volta che dirige film tratti da storie vere e quello che fa magistralmente è di raccontare queste storie con il giusto tatto, la giusta delicatezza e la giusta sensibilità senza tralasciare la verità storica di quello che racconta che a volte è anche molto crudo e molto duro.

Altri progetti?

Ho appena terminato le riprese di un cortometraggio molto bello e adesso sono in attesa di concretizzare alcuni lavori che mi si sono prospettati quindi aspettiamo le firme per cantar vittoria.

ig

Instagram iPhone e Android: da oggi c’è il login con multiaccount

Festival di Sanremo 2016 facebook

Programmi Tv stasera, 9 febbraio 2016: Festival di Sanremo e NCIS Los Angeles