in

Il tifoso del Venezia e lo sfregio a Pietro Mennea

Accade tutto durante il minuto di raccoglimento osservato lo scorso week end in tutte le manifestazioni sportive nazionali per ricordare e onorare la memoria di Pietro Mennea scomparso qualche giorno prima. A centrocampo ci sono le squadre del Venezia e del Bassano che stanno per affrontarsi per la 28.ma giornata del campionato di Seconda Divisione Girone A di Lega Pro. Tutti rispettano il silenzio tranne un tifoso (?) veneziano che pensa bene di gridare una frase ingiuriosa proprio all’indirizzo di Pietro Mennea. Uno atto volgare e disprezzabile, ma pure isolato.

Così isolato che nessuno dei presenti prende le distanze. Forse per l’imbarazzo, per la vergogna o chissà per quale altro motivo. Fatto è che non c’è una vera e propria dissociazione dall’imbecillità del folle urlatore. A rendere giustizia a Pietro Mennea allora ci ha pensato il giudice sportivo che questo martedì ha comminato al Venezia una multa di 1500 euro per la frase ingiuriosa rivolta al campione barlettano e per il silenzio assordante del resto dello stadio.

Written by Fabrizio Pucci

Fabrizio Pucci nasce nel 1970 a Livorno, città dove risiede. Nel 1984 pubblica il primo articolo, la presentazione della partita di calcio Livorno-Ancona. Dopo il Liceo inizia una serie di collaborazioni con radio e tv che con gli anni lo porteranno fino a Tele+ e Sportmediaset. Attualmente collabora con Il Tirreno di Livorno. Appassionato di Sport, non si perde una partita del 'suo' Livorno per lavoro, ma anche per amore della maglia amaranto. Pessimista di natura, perché è sempre meglio prepararsi al peggio per poi festeggiare il meglio.

daria bignardi

Le Invasioni Barbariche stasera su La7: ospiti Alfio Marchini, Renato Zero e Beppe Severgnini

Si salvi chi può!