in

Il Tifoso dell’Inter Bonolis: “Il campionato per favorire il Milan”

“Il pretesto ormai è chiaro, ci deve essere una sceneggiatura scritta che prevede un finale, quello del Milan che ha fatto investimenti e che vuole essere portato in Champions League.”

paolo bonolis

Così il conduttore televisivo Paolo Bonolis esprime il suo disappunto per quanto avvenuto ieri sera, allo stadio Meazza, durante Inter-Atalanta, quando sul 3-1 è stato concesso un rigore (effettivamente inesistente) ai danni dei nerazzurri.

“E’ una commedia. E’ palese. Sono decisioni che sono sicuramente prese a tavolino. Quando l’Inter sarà completamente disinnescata i rigori ce li daranno. L’importante è disinnescare tutto quello che potrebbe compromettere il progetto di partenza di questa gigantesca commedia che vuole l’epilogo che ho detto. Le altre squadre sono comprimarie di scena, la sceneggiatura è già stata scritta, sappiamo chi è l’assassino, chi è il vincitore, chi è il perdente.”

Affermazioni pesanti, provocatorie e insinuanti ad una farsa premeditata, che di certo non sono passate inosservate. Di errori arbitrali ne è stato soggetto l’intero campionato, discussioni e rammarichi sono stati espressi da tutti i presidenti (basti pensare alle innumerevoli interviste a Zamparini, patron del Palermo, al comunicato stampa del Catania dopo Juventus-Catania, agli episodi internazionali in Europa League della Lazio) ma –quasi– mai, nonostante i borbottii, si era arrivato ad ammettere, senza tanti fronzoli, che l’intera competizione italiana fosse prestabilita a vantaggio di una (in questo caso il Milan) o più squadre.

E se l’Inter, con la trasmissione della testimonianza del presentatore, sembra essersi schierato a favore di codesta accusa, certo non mancheranno le eventuali repliche da parte delle società interessate (e non) o della Lega Calcio stessa. Che sia l’inizio di una polemica destinata a non finire? Impossibile dirlo, almeno per ora. Certo è che queste parole non verranno ignorate.

Written by Virginia Sirtori

26enne, Sanremese di origine, Milanese per adozione.
Figlia di un giornalista sportivo, sogna di seguirne le orme.
Ama definirsi una "Calciofila DOC", conosce la regola del fuorigioco e non si lascia sfuggire mai l'ultima notizia in materia, tanto da sfinire i due uomini di casa (compagno e gatto). Per sua fortuna, ha una sorella laziale che le fa da complice.

Franco Califano

Emozioni stasera su Rai 2 ricorda Franco Califano

Milan contro Bonolis con un Comunicato Ufficiale: “dichiarazioni gravi”