in ,

Imbianchino perde il lavoro e diventa rapinatore: fino a 5 colpi al giorno

Giuseppe Mele, giovane 36enne di Napoli, faceva l’imbianchino ma dopo essere stato licenziato aveva cambiato ‘professione’: era diventato un rapinatore seriale, riuscendo a compiere fino a 5 rapine al giorno.ladro ex imbianchino

La tattica adottata era sempre le stessa: si avvicinava con fare calmo ed insospettabile alle commesse dei negozi per poi minacciarle con un taglierino facendosi consegnare il denaro. I carabinieri di Napoli, grazie agli indizi ricostruiti attraverso la collaborazione delle vittime, lo hanno individuato e arrestato. Durante l’interrogatorio il rapinatore seriale ha confessato di aver fatto ben 8 colpi, di cui 5 in un solo giorno, prendendo di mira sempre delle giovani commesse. A suo dire, sarebbero state le gravi difficoltà economiche a spingerlo ad agire così, in seguito alla perdita del suo lavoro di imbianchino.

Le forze dell’ordine hanno quindi ricondotto all’uomo la responsabilità delle 5 rapine avvenute a Napoli lo scorso 5 febbraio, nei in negozi dei quartieri di Vomero, Fuorigrotta e Bagnoli, per una refurtiva di circa 3000 euro. Durante la perquisizione della sua abitazione, hanno sequestrato il taglierino con cui minacciava le sue vittime, oltre ai suoi indumenti indossati per le rapine che, come riportato nelle testimonianze delle commesse derubate, erano macchiati di vernice. Il gip di Napoli ha convalidato il fermo di Giuseppe Mele con l’accusa di rapina aggravata e continuata.

anticipazioni un posto al sole

Un Posto al Sole anticipazioni 17-19 febbraio: Rossella soffre per il tradimento di Genny

Braccialetti rossi puntata del 16 febbraio

Anticipazioni Braccialetti rossi: i ragazzi festeggiano il compleanno di Leo