in ,

Migranti, Matteo Salvini attacca Mattarella: “Complice e venduto” ma il Presidente parlava di vino

Il leader della Lega Matteo Salvini attacca il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, criticando aspramente le parole del Capo dello Stato pronunciate oggi durante l’apertura del 50°Vinitaly nel polo fieristico di Verona; Salvini ha affidato ad un tweet al veleno tramite il suo profilo ufficiale, rilanciato anche su Facebook, le critiche al discorso di Mattarella.

“Mattarella al Vinitaly: ‘Il destino dell’Italia è legato al superamento delle frontiere e non al loro ripristino’. Come a dire avanti tutti, in Italia può entrare chiunque… Se lo ha detto da sobrio, un solo commento: complice e venduto.” Questo le parole usate dal leader del Carroccio che ha collegato all’immigrazione le affermazioni del Presidente, estrapolando le sue dichiarazioni da un discorso più ampio che non aveva alcun collegamento con quel tema.

Mattarella infatti stava parlando di export e di vino: “Da prodotto antico a chiave di modernità il vino italiano, col suo successo nell’export, conferma come il destino dell’Italia sia legato al superamento delle frontiere e non al loro ripristino.” Un errore grave quello di Salvini, le cui parole hanno sollevato subito un polverone mediatico.

Ponte 25 aprile 2016: le offerte in Europa da prenotare immediatamente

Quantico serie tv episodio 1×17 anticipazioni: shock per Alex, il terrorista si rivela?