in ,

Immigrazione, Ue: Frontex Plus sostituirà Mare Nostrum

Il problema immigrazione che sta coinvolgendo l’Italia e soprattutto le coste della Sicilia, interessata quasi quotidianamente da sbarchi di migliaia di clandestini, è una questione di cui anche l’Europa dovrebbe occuparsi. E dopo svariate richieste di interessamento ed impegno fatte dal nostro governo all’Ue, finalmente qualcosa si è mosso.soccorso clandestini da Mare Nostrum

Ieri, infatti, dall’incontro tra il ministro dell’Interno, Angelino Alfano, e la commissaria europea per gli Affari interni, Cecilia Malmstroem, è nato un nuovo accordo: il lancio della nuova operazione Ue “Frontex Plus” per il pattugliamento delle frontiere nel Mediterraneo, al via da novembre, che in prospettiva mira a sostituire quella italiana “Mare Nostrum” ma che, nella fase iniziale, sarà complementare ad essa. “Speriamo che entro fine novembre possa partire Frontex-Plus. La Commissione Ue farà del suo meglio per fare sì che l’Unione europea e tutti gli Stati membri aiutino l’Italia”, ha dichiarato la Malmstroem, cui è seguita la replica di Alfano: “Oggi l’Europa è più forte nel Mediterraneo. Frontex plus è pronta a partire, ci siamo dati pochi giorni per far fronte a navi ed elicotteri che chiederemo anche agli altri Stati membri”.

L’operazione Mare Nostrum era stata lanciata dal governo Letta nell’ottobre 2013, e benché sia risultata molto utile, conseguendo risultati encomiabili con il salvataggio di ben 115 mila vite umane, i suoi costi risultano essere insostenibili per l’Italia: 9 milioni di euro al mese.

Anticipazioni Il segreto giovedì 28 agosto: le preoccupazioni di Emilia

Calciomercato Inter news: Ricky Alvarez va al Sunderland