in ,

Imola, “La Collezione”: la Fondazione Cassa di Risparmio mette in mostra i suoi tesori

Ha aperto a Imola una grande rassegna che mette in mostra, per la prima volta, i tesori della Fondazione Cassa di Risparmio di Imola: sino al 7 Febbraio 2016, sarà possibile ammirare quadri, sculture, oggettistica e tanto altro proveniente dalla collezione d’arte e artigianato della Cassa di Risparmio.

“La Collezione. Oggetti d’arte e d’artigianato della Fondazione Cassa di Risparmio di Imola”, questo il nome della mostra che è stata inaugurata il 4 Dicembre da Philippe Daverio, celebre critico d’arte italiano: la mostra è un vero e proprio percorso che segue le tracce di artisti e artigiani di grande talento vicini per diverse motivazioni a Imola e alla Romagna. Una mostra eterogenea che ha il valore di mantenere viva l’attenzione rispetto al recupero e alla valorizzazione della memoria nel rispetto di quell’impegno della Fondazione a ricoprire un ruolo fondamentale di salvaguardia di ogni testimonianza storica e artistica della terra imolese.

Ciò che ne esce è una mostra eclettica, con all’interno una magnifica fusione tra arte e artigianato, tra creatività e oggetti del quotidiano: 35 dipinti, 285 pezzi della selezione di Ceramiche e Maioliche, 271 oggetti numismatici di pregio di periodo medievale e moderno ma anche pubblicazioni e manoscritti. Romagna è anche musica ed ecco che in mostra troviamo anche 3 antiche campane e il violino di Primo Contavalli, liutaio internazionale di grande fama in Giappone. La mostra, ad ingresso libero, è allestita presso il Centro Polivalente Gianni Isola all’interno di Palazzo Sersanti: aperta sino al 7 Febbraio 2016, sarà visitabile il martedì/giovedì/sabato/domenica dalle 10 alle 12 e dalle 16 alle 19 e il mercoledì e venerdì dalle 16 alle 19.

natale 2015, idee regalo natale 2015, idee regalo natale bambini, idee regalo natale solidali, idee regalo natale low cost,

Natale 2015 regali bambini: idee regalo solidali e low cost

Pensioni 2017 news: età pensionabile, ecco le categorie escluse dall'aumento

La riforma delle pensioni Fornero 4 anni dopo: ecco che cosa si vorrebbe cambiare e perché