in ,

Imperia, insegnante di lettere ruba cellulare a un’alunna: denunciata

Per evitare che sia fonte di distrazione, soprattutto durante i compiti in classe, ormai in molti istituti scolastici d’Italia i docenti sono soliti ‘sequestrare’ momentaneamente i cellulari agli alunni, per poi restituirli alla fine della lezione. Ed è proprio quello che è accaduto in una classe seconda delle scuole medie di Ospedaletti (Imperia), quando un’alunna ha perso il suo smartphone dopo averlo depositato sulla cattedra sotto richiesta dell’insegnante.Cellulari a scuola

La vicenda risale al 7 febbraio 2014, ma se ne sta parlando solo in questi giorni in quanto è venuta a galla la verità sulla scomparsa del Samsung Galaxy S4 Mini, del valore di 400 euro: a rubarlo è stata proprio la docente di lettere. Il padre della ragazzina vittima del furto non si dava pace, così in queste settimane ha fatto pressione ai carabinieri affinché indagassero sul caso e facessero luce sulla vicenda, e così è stato. Dalle indagini è presto emersa la verità: i militari hanno potuto evincere, consultando i tabulati telefonici, che il telefono veniva utilizzato da una persona adulta, proprio la stessa docente di italiano che quel giorno di febbraio aveva fatto un’ora di supplenza nella classe della ragazzina.

Quando i carabinieri con mandato di perquisizione si sono presentati alla porta della sua abitazione, ad Arma di Taggia (Imperia), l’insegnante 45enne dapprima ha negato tutto ma poi, messa alle strette, ha consegnato il cellulare e ha confermato una parziale verità, dicendo di averlo trovato sul pavimento, fuori dall’aula. Immediatamente è scattata la denuncia per furto.

UeD Trono Classico1

Anticipazioni Uomini e Donne: si riprende dopo Pasqua

social-network vademecim del Garante della Privacy

Facebook: ragazzo uccide la donna che aveva mentito sulla sua età