in ,

Imu e Tasi 2015 saldo: calcolo e scadenze per pagare la seconda rata

La tanto temuta data limite, il 16 dicembre, è arrivata e con essa la scadenza per il pagamento da parte dei contribuenti del saldo della seconda rata di Imu e Tasi per il 2015. Mentre il Governo è ancora impegnato a modificare la Legge Di Stabilità 2016 proprio su questo punto, i cittadini vanno a pagare il saldo delle tasse sugli immobili per le quali hanno versato la prima rata a giugno. Ecco allora nel dettaglio come pagare e fare il calcolo della seconda rata per Imu e Tasi 2015. Quella di oggi,infatti, potrebbe essere davvero l’ultimo pagamento della Tasi per i contribuenti se i cambiamenti della Legge Di Stabilità 2016 dovessero davvero andare in porto.

Ad ogni modo, entro il 16 dicembre sono chiamati a pagare tutti i proprietari di immobili, compresa della prima casa se prevista dal proprio Comune e su aree edificabili. Si paga anche il saldo della seconda rata dell’Imu sulle abitazioni principali “di lusso”, sulle seconde case, sui terreni agricoli, su negozi, uffici, fabbricati produttivi e aree edificabili.

Per il calcolo del saldo della seconda rata di Imu e Tasi per il 2015, alcuni dei contribuenti saranno facilitati perché pagheranno esattamente la stessa cifra della rata di giugno. Differentemente invece chi è stato coinvolto nei mutamenti delle aliquote comunali, ci potrebbe essere un cambiamento nella quota da pagare.

Credit Foto: NOBUHIRO ASADA / Shutterstock

caso piscaglia news

Guerrina Piscaglia, no scarcerazione padre Gratien: rigettata istanza

Poste italiane lavora con noi ottobre 2017

Poste Italiane assunzioni 2016: posizioni aperte in tutta Italia, requisiti e scadenze