in ,

Incendi Piemonte ultime notizie, ancora fiamme in Val di Susa, Cuneese, Canavese: la mappa dei roghi

Brucia ancora il Piemonte, soprattutto la Val di Susa e le Valli Varaita e Stura, tra le province di Torino e e Cuneo. Il vento nella seconda parte della giornata di ieri ha iniziato a diminuire d’intensità, consentendo l’intervento dei Canadair. Ma sono ancora decine i roghi accesi, nonostante il lavoro di centinaia di Vigili del Fuoco e volontari. Particolarmente critica nella notta la situazione a Demonte, Valle Stura.

La situazione degli incendi in Val di Susa

A Mompantero, in alta Val di Susa, oltre 400 residenti su 600 sono stati evacuati: hanno dovuto abbandonare le proprie case in decine di piccole borgate sulla montagna avvolta dalle fiamme. Stesso destino per i 185 anziani ospiti di una casa di riposo a Susa, evacuata dalla Croce Rossa Italiana a causa del fumo intenso che avvolgeva la struttura. In città è sorto un centro di accoglienza per duecento persone, mentre un tratto dell’autostrada del Frejus è stato chiuso.

Incendi nel Cuneese, la situazione aggiornata

Frazioni evacuate anche in Valle Stura di Demonte, nel Cuneese, dove ieri si è recato l’Assessore regionale alla montagna, Alberto Valmaggia. L’incendio è stato contenuto grazie al supporto di tre elicotteri. Il valico internazionale della Maddalena, invece, è rimasto chiuso ai mezzi pesanti a causa della caduta di massi. In Val Varaita, infine, le fiamme hanno devastato un bosco di larici nelle vicinanze della diga di Pontechianale. Sono ormai oltre 300 gli ettari di bosco andati completamente distrutti nel Cuneese. La situazione più grave resta quella di Demonte. Nella notte le fiamme hanno acquistato sempre maggiore forza, avvicinandosi pericolosamente alle case di alcune borgate. Fortunatamente, Vigili del fuoco ed Aib, presenti tutta la notte con presidi di monitoraggio, sono riusciti ad allontanare l’incendio dalle case e mettendo in sicurezza la zona.

La situazione incendi nel Canavese

Particolarmente grave anche la situazione nel Canavese, dove sono attivi numerosi focolai in Valle Orco. Sulla zona di Sparone e Locana le fiamme nel pomeriggio di ieri erano sotto controllo, grazie all’intervento dell’elicottero dei Vigili del Fuoco che ha effettuato decine di lanci per ridurre il fronte in quota. L’intervento dei mezzi aerei  è fondamentale perché la zona del fuoco è particolarmente impervia e non è accessibile dalle squadre di terra. Il presidente della Regione Piemonte Sergio Chiamparino, in visita ieri mattina nel Canavese, ha cercato di rassicurare la popolazione. «Il ministro Minniti ci ha garantito che tutti i Canadair operativi sono impegnati per il Piemonte», ha detto, riferendo anche dell’utilizzo di due velivoli messi a disposizione dalla Croazia, attivi proprio in Valle Orco.

Written by Andrea Monaci

48 anni, fondatore e direttore editoriale di Urbanpost.it, ha iniziato la sua carriera con la cronaca locale, ma negli ultimi 20 anni si è occupato principalmente di lavoro, criminalità organizzata e politica. Ha scritto tra gli altri per il "Lavoro e Carriere" e "Il Secolo XIX". Quando non lavora le sue passioni sono la musica rock, i cani, le vecchie auto e la buona cucina.

Grande Fratello facebook

Programmi tv 30 ottobre 2017: Sotto copertura 2-La cattura dai Zagaria, Grande Fratello Vip, Animali notturni e Wild Horses

Anticipazioni Uomini e Donne oggi 30 ottobre 2017: cosa va in onda il trono classico o il trono over?