in

Incendio Notre-Dame doloso? La Procura di Parigi esclude atto vandalico, ecco perché

Gli occhi di tutto il mondo su Parigi, puntati su quell’incendio che ha semidistrutto Notre-Dame, la cattedrale francese, simbolo della cristianità. Per domare il rogo ci sono volute dieci ore di lavoro di 500 vigili del fuoco, uno di questi è rimasto anche gravemente ferito. La buona notizia è che la cattedrale potrà essere ricostruita: al suo interno, l’altare centrale e la croce si sono salvati. Ora che le fiamme sono state domate però è tempo di capire, di accertare le cause.

Notre-Dame incendio: quali sono state le cause

Secondo quanto riportato dalla Procura di Parigi si può tranquillamente escludere la pista dell’incendio doloso, parimenti quella dell’atto vandalico o terroristico. La magistratura ha aperto un’indagine, che sarà tutt’altro che semplice, per disastro colposo causato da incendio: le autorità ritengono, infatti, che si sia trattato di un incidente, un accidente dovuto al progetto di ristrutturazione sul tetto della cattedrale avviato nell’estate del 2018. Nel corso della notte, la lunga notte di fuoco che ha tenuto svegli parigini e non, i magistrati dell’ufficio della procura hanno ascoltato gli operai che lavoravano all’appalto. Proprio sul tetto di Notre-Dame dove l’incendio è divampato poco prima delle 19 si concentrano le indagini e l’ipotesi più verosimile è che tutto sia partito dal cantiere sul tetto della cattedrale, un sito ormai completamente distrutto e in cui sarà difficile trovare prove materiali che attestino le cause dell’incendio. Dietro i lavori a Notre-dame ci sarebbero i lavori di una decina di aziende, che operano sotto la responsabilità della sovrintendenza architettonica dei monumenti storici e dello Stato. Nelle prossime ore saranno ascoltati altri addetti ai lavori per capire se sia trattato di un errore umano.

Notre-Dame sarà ricostruita: l’appello del presidente Macron

Intanto la Francia in ginocchio per quanto accaduto cerca di rialzarsi. Il presidente Macron, che ha annullato tutti gli impegni, ha lanciato un appello ai cittadini: “La ricostruiremo tutti insieme”, ha affermato questi, promuovendo una campagna di finanziamento nazionale e internazionale. Ad accogliere prontamente la proposta del Presidente la ricca famiglia francese Pinault, che ha già promesso 100 milioni di euro.

leggi anche l’articolo —> Le foto di Notre Dame che brucia divorata dalle fiamme

Cecilia Rodriguez, su Instagram senza reggiseno: la risposta ad un hater è esilarante

Wanda Nara, su Instagram body trasparente e posa ‘hard’: social infiammato, strategia?