in

Incidente Auto: risarcimento, tempi e modalità, 5 consigli utili

Incidente auto: ecco 5 consigli utili per il risarcimento e cosa fare in caso di sinistro stradale

L’Ivass (Istituto di vigilanza sulle assicurazioni) ha voluto divulgare e mettere a disposizione di tutti i conducenti di veicoli una speciale sezione tramite la quale capire con maggiori dettagli come comportarsi in caso di incidente auto, e in special modo capire quanto tempo occorre prima di ricevere fisicamente il risarcimento assicurativo.

Incidente auto: consigli utili e modalità di risarcimento dopo un sinistro stradale

Innanzitutto il primo consiglio utile in assoluto è quello relativo alla compilazione del modulo blu di contestazione amichevole, fornitovi dall’impresa al momento della sottoscrizione della polizza, e successivamente procedere con l’invio. Qualora entrambe le parti raggiungono un accordo sulla dinamica dell’incidente auto, la cosa più importante è che il modulo blu di contestazione amichevole venga firmato da entrambi i conducenti coinvolti nel sinistro stradale, così facendo i tempi del risarcimento dei danni è più breve. Se invece le parti coinvolte non raggiungono l’accordo, è comunque importante la compilazione singola del modulo blu affinché venga per iscritta la propria versione dell’incidente. Adesso scopriamo insieme i 5 consigli utili e le relative tempistiche.

Questi i 5 consigli utili di risarcimento ed i tempi utili dopo un incidente auto:

1) Certamente procedere con il risarcimento diretto è la dinamica più utilizzata. Potrete usufruirne contattando direttamente la vostra compagnia con la quale avete stipulato la polizza assicurativa, qualora nell’incidente auto sono stati coinvolti solamente due veicoli e che entrambi siano assicurati ed immatricolati in Italia e qualora non siete i diretti responsabili del sinistro stradale o se lo siete in parte. Con la procedura di risarcimento diretto si può richiedere qualora ci siano danni al veicolo coinvolto e alle cose trasportate oppure delle lesioni riportate fino a 9 punti di invalidità (dunque se si tratta di lesioni lievi). Questo tipo di procedura si può applicare anche se su un veicolo o sull’altro coinvolto nel sinistro sono presenti insieme ai conducenti altre persone che hanno riportato lesioni gravi (dunque oltre i 9 punti). Questa procedura non è applicabile qualora siano stati subiti danni fisici da passanti.

2) La procedura di risarcimento ordinaria si applica qualora nell’incidente auto siano stati coinvolti più di 2 veicoli o a causa degli stessi siano state riportate lesioni a passanti o lesioni al conducente superiori a 9 punti di invalidità, e anche incidenti con veicoli immatricolato fuori dall’Italia. In tal caso bisogna richiedere questo tipo di risarcimento all’impresa del veicolo che ha procurato il sinistro stradale.

3) A prescindere dalla procedura attivata in merito all’incidente auto, bisogna procedere con l’offerta di risarcimento entro 60 giorni dalla data in cui si riceve la richiesta per i danni a cose o al veicolo, ed entro 90 giorni se ci sono danni alle persone.

4) Qualora i due conducenti dei veicoli coinvolti nel sinistro stradale sottoscrivono rispettivamente il modulo di contestazione amichevole di incidente, il termine di 60 giorni viene ridotto a 30 giorni. Se la persona ha riportato lesioni, è opportuno sapere che i 90 giorni decorrono dalla data di presentazione di un certificato medico che attesta l’avvenuta guarigione o stabilizzazione dei relativi postumi.

5) Successivamente all’offerta dell’impresa, sarete voi a decifrare se è quella più giusta, adeguata alle vostre esigenze. Se accetterete, entro 15 giorni riceverete il bonifico, qualora non foste d’accordo, allora vi basterà mettervi in causa con la compagnia, ma in questo caso i tempi saranno più lunghi.

Uomini e donne gossip: oscar branzani giulia de lellis

Uomini e Donne gossip: Oscar Branzani lancia una frecciatina a Giulia De Lellis

Ibrahimovic futuro

Ultime notizie Napoli calcio, parla Raiola: “Balotelli e Ibrahimovic? Mai dire mai”