in ,

Incidente Jules Bianchi: condizioni critiche, ma stabili, atteso il chirurgo di Michael Schumacher

Il responsabile della Fia, Matteo Bonciani, ha dichiarato che le condizioni di Jules Bianchi rimangono “critiche, ma stabili”. Dall’ospedale di Yokkachi, dove è ricoverato il pilota transalpino, Bonciani ha spiegato di parlare a nom dei genitori “che non si sentono di rilasciare dichiarazioni”. Dopo l’incidente occorso a Jules, i genitori Philippe e Cristine Bianchi, sono partiti da Nizza alla volta del nosocomio giapponese dove il giovane è stato operato alla testa per ridurre l’ematoma. Attorno ai familiari si è alzato un muro protettivo, rispettato dal team della Marussia e a da quello della Ferrari.

Jules Bianchi incidente a Suzuka il pilota in fin di vita

La  dichiarazione dell’addetto stampa della Fia non può considerarsi un bollettino medico, che l’ospedale non ha diffuso. I genitori di Bianchi solo stanotte hanno potuto parlare con l’equipe che ha in cura il figlio e oggi in giornata si attende l’arrivo del professore Gerard Saillant, chirurgo e fondatore dell’Istituto Cervello, che ha seguito anche Michael Schumacher a seguito del grave trauma cranico subito nella caduta con gli sci sulle montagne francesi di Meribel il 30 dicembre scorso.

In Giappone è atteso anche l’arrivo del manager del pilota, Nicolas Todt, figlio del presidente della Fia , Jean. Mentre Montezemolo fa sapere di essere molto dispiaciuto per l’accaduto e che pensavano a Bianchi come terzo pilota della Ferrari, adesso ha dichiarato: “Spero solo di aver qualche notizia positiva“. Anche Fernando Alonso in un tweet scrive: “E’ ora di dormire, 24 ore troppo lunghe o troppo brevi, non lo so. Voglio solo una buona notizia. Forza amico per favore. Forza Jules”.
http://youtu.be/MsCA3Qx_0wc

 

amichevole inter

Inter ultime notizie: Mazzarri, il presidente conferma la fiducia al tecnico

Anticipazioni Beautiful martedì 7 ottobre: il malore di Katie al matrimonio di Brooke e Ridge