in ,

Incidente Sassano: l’accusa è di omicidio volontario

Gianni Paciello, il 22enne di Sassano, nel Salernitano, che nel pomeriggio di ieri ha provocato un incidente con la sua Bmw, piombando sui tavolini di un bar e uccidendo quattro giovani, tra i quali suo fratello Luigi, è accusato di omicidio volontario. Il giovane, che è risultato negativo ai test medici inerenti l’assunzione di sostanze stupefacenti, ma che è risultato tre volte oltre il tasso alcolemico consentito dalla legge, è ora ricoverato nell’ospedale San Giovanni di Dio Ruggi d’Aragona.

Gianni Paciello era stato prima fermato con l’accusa di omicidio colposo, poi modificata in omicidio volontario, in seguito alle ultime scoperte. A perdere la vita nell’incidente sono stati Giovanni Femminella di 16 anni, suo fratello Nicola di 22 anni, entrambi figli del proprietario del bar, Daniele Paciello di 19 anni e Luigi Paciello di 15 anni, quest’ultimo fratello di Gianni Paciello.

Valentino Rossi, incidente ad Aragon: il campione rassicura i fan, “Sto bene”

Renzi a Che tempo che fa

Matteo Renzi a “Che tempo che fa”: guerra ai poteri forti