in

Incubatore d’impresa, cos’è e come si accede: dall’avvio allo sviluppo di una startup innovativa

Che cos’è un incubatore d’impresa? Quando parliamo di startup innovativa, spesso leghiamo il concetto a quello di un incubatore: ecco un breve approfondimento che spiega il ruolo dei programmi di accelerazione nello sviluppo delle imprese innovative.

Nel nostro giornale, abbiamo spesso parlato degli incubatori d’impresa… Ma cosa sono? Secondo la definizione data dalla Commissione Europea, un incubatore per aziende innovative è “un’organizzazione che accelera e rende sistematico il processo di creazione di nuove imprese fornendo loro una vasta gamma di servizi di supporto integrati che includono gli spazi fisici dell’incubatore, i servizi di supporto allo sviluppo del business e le opportunità di integrazione e networking”. Per i profani, l’incubatore d’impresa è un luogo fisico che offre alle microimprese innovative numerosi servizi, da spazi di lavoro e coworking sino all’assistenza in fase di sviluppo del business plan.

Quali servizi offre un incubatore d’impresa? Partiamo dicendo che non tutti gli incubatori offrono le stesse possibilità: c’è chi, ad esempio, offre programmi a tempo determinato e chi invece costruisce programmi ad hoc sulla base delle caratteristiche del team e/o della startup che ha di fronte. Tutti gli incubatori, però, offrono dei servizi di accelerazione ovvero attività e tecnologie volte allo sviluppo e alla crescita delle imprese innovative: operanti oramai in buona parte dei settori economici – dal turismo alle scienze della vita – offrono servizi quali mentoring, formazione, postazioni di lavoro, organizzazione d’incontri con finanziatori e supporto tecnologico. Come si accede? Generalmente esistono due modi per accedere ai servizi di accelerazione offerti da un incubatore d’impresa, i bandi e l’accesso diretto: nel primo caso, gli enti di accelerazione aprono delle call a tempo determinato al termine delle quali selezioneranno le startup più promettenti mentre, nel secondo caso, saranno le imprese innovative stesse a presentare il proprio business plan all’incubatore che ne determinerà l’eventuale idoneità sulla base di criteri specifici. Infine, parliamo di numeri: secondo alcune ricerche, ben l’87% delle startup che passano da un programma di accelerazione continua la sua attività.

(Foto: designer491/Shutterstock)

Leicester-Porto probabili formazioni Champions League

Leicester, Jamie Vardy rinnova fino al 2019, l’ex operaio guadagnerà 5 milioni

omicidio giulio regeni ultime news

Giulio Regeni news: arriva la conferma dell’autopsia, ma a Il Cairo nessun arresto