in ,

Incubo zanzare: alcuni consigli per difendersi dal loro attacco

Il caldo, si sa, porta con sé insetti fastidiosi tra i quali le odiate zanzare. Nelle serate estive, spesso afose, è facile venire punti da questi insetti che, nella maggior parte dei casi, sono fortemente attratti dal calore del corpo umano. Le zanzare ci pungono per nutrirsi e deporre le uova. La loro puntura provoca dolore ed insopportabile prurito e, a seconda dei soggetti, può produrre anche gonfiore nella parte del corpo colpita dal loro pungiglione. Come lenire questo fastidio? Se non si vuole ricorrere ai medicinali anti infiammatori o antiallergici, si può sempre ricorrere al ghiaccio, al succo di limone o all’alcol da strofinare sulla pelle.zanzara puntura

Il corpo umano caldo e sudato è per loro un allettante richiamo, per questo si consiglia di fare spesso una doccia fresca, così da abbassare la temperatura corporea. Non solo, fungono da repellente piante come la lavanda, il rosmarino, la citronella e il geraneo, che è consigliabile tenere sul balcone di casa o in giardino. Anche l’alimentazione incide sulla nostra inconsapevole facoltà di attirare le zanzare: è bene ridurre il consumo di alcol e di cibi piccanti, in quanto sostanze causa di vasodilatazione.

Le zanzare sono attratte anche dall’acido lattico, per questo tendono ad accanirsi sui soggetti che praticano attività sportive. Se si esce la sera, d’estate, è meglio indossare abiti leggeri ma coprenti. La zanzara tigre, soprattutto, vola basso e prende di mira piedi, gambe e caviglie. E se non avete lo stomaco debole, mangiate aglio a volontà: le zanzare lo odiano e vi staranno certamente alla larga!

Francesca Del Taglia

Uomini e Donne, Francesca Del Taglia corteggia Luca Viganò, ma lo scherzo fa infuriare i fan

Michael Schumacher

Schumacher uscito dal coma, sarà trasferito in riabilitazione