in ,

India, a Goa spiagge a pagamento per indossare il bikini

A Goa, un’isola dell’India centrale e località molto amata dai turisti stranieri, le autorità locali vorrebbero proibire alle donne di indossare il bikini nelle spiagge pubbliche. Eventualmente potrebbe essere permesso solo in spiagge a pagamento. La proposta ha innescato un’accesa polemica tra i partiti al governo di Goa e l’opposizione del Congresso capeggiata da Sonia Gandhi.

Goa India al bando il bikini

L’idea di mettere fuori legge il bikini è arrivata un mese fa dal ministro dei Lavori pubblici locale, Sudin Dhavalikar, la quale ha chiesto la proibizione totale di “bikini, minigonne e pub a Goa perché non conciliabili con la cultura indiana”. Giovedì scorso, Lavu Mamledar, rappresentante del partito Maharashtrawadi Gomantak (Mgp) ha avanzato la proposta, all’Assemblea legislativa di Goa, della creazione di “spiagge speciali per bikini” lungo la costa con biglietti di ingresso fra 1.000 e 2.000 rupie (fra 12 e 24 euro). Le “bikini beaches” scondo lìopinione di Mamledar, “permetteranno sia di accrescere le entrate dell’isola sia di aumentare il turismo”.

L’idea non è affatto piaciuta a Durgadas Kamat, portavoce del Congresso, egli infatti afferma il governo locale: “sta cercando di imporre restrizioni alle donne con questo tipo di proposte, limitandone così la libertà”. Altro obiettivo potrebbe essere anche quello di privatizzare le spiagge e ricavare soldi con le concessioni.

Nata e cresciuta in Sicilia. Studi classici e giuridici, lettrice appassionata di poesie e letteratura. Convinta sostenitrice che esiste una seconda possibilità in ogni campo anche per l'Italia.

germania campione del mondo

Real Madrid, Bayern Monaco: Manuel Neuer nel mirino di Carlo Ancelotti

cibi brucia calorie 10

Come perdere peso mangiando: i 10 cibi che bruciano calorie