in ,

India, “Gandhi accettava sistema caste”: è polemica per frasi scrittrice Arundhati Roy

La scrittrice e pacifista indiana Arundhaty Roy ha rilasciato delle dichiarazioni sconcertanti sul padre della sua patria, il Mahatma Gandhi. La donna in poche parole ha smantellato l’aura di sacralità che aleggia intorno all’icona del fautore della “non-violenza”, accusandolo di avere in realtà accettato e condiviso il sistema discriminatorio delle caste nella società indiana. “Su Gandhi ci hanno raccontato un sacco di bugie, se si pensa che la sua dottrina della non violenza era basata sull’accettazione di una delle più brutali forme di gerarchia sociale, le caste”.

Non solo, l’autrice del romanzo “Il Dio delle Piccole cose” in una conferenza in Kerala si è interrogata sulla reale necessità di intitolare strade e università al Mahatma. Le sue esternazioni hanno inevitabilmente fatto scoppiare una polemica, scatenando le critiche di molti intellettuali.

ASSOLTO

Tarantini Berlusconi

Processo Ruby: Tarantini è contento per Berlusconi