in ,

India, incendio in un tempio del Kerala: oltre 100 morti e 300 feriti

E’ finita in tragedia una notte di festa in India, dove nei pressi di un tempio induista si è consumata una vera e propria carneficina dovuta alla cattiva gestione di uno spettacolo pirotecnico; a farne le spese le persone presenti, con il bilancio provvisorio che parla di più di 100 morti e di oltre 300 feriti e la conta delle vittime poteva essere ben peggiore visto che sul luogo si trovavano più di 15 mila persone.

Il terribile accadimento si è verificato al Puttingal Devi Temple, nei pressi di Kollam, città situata nella parte meridionale dello stato indiano del Kerala; questa celebrazione si tiene ogni anno e richiama una grande quantità di fedeli sul posto anche se non vi era stata alcuna autorizzazione allo spettacolo pirotecnico e neppure all’utilizzo di una struttura all’interno del complesso del tempio per immagazzinare altri fuochi d’artificio. Sarebbe stata proprio questa, oltre la mancanza di misure di sicurezza a provocare la sciagura.

Le scintille provocate da alcuni fuochi infatti sarebbero ricadute sul magazzino, provocando l’esplosione del materiale pirotecnico all’interno; la deflagrazione ha lasciato l’area al buio, gettando i presenti nel panico. I detriti hanno colpito molti dei presenti, alcune persone poi sono rimaste schiacciate dalla folla in fuga; si tratta di una delle peggiori tragedie mai accadute nello stato del Kerala.

Elezioni Roma Razzi

Elezioni comunali Roma 2016, Antonio Razzi show: “Me li mangio tutti”

Champions League Volley

Pallavolo, Casalmaggiore trionfo in Champions League: Francesca Piccinini straordinaria