in ,

Indonesia, strage di elefanti: sterminati perché disturbano piantagioni di palma da olio

A Sumatra, in Indonesia, è in corso una vera e propria strage di elefanti. Decine di esemplari sterminati perché ritenuti elemento di disturbo per l’estensione delle piantagioni di palma da olio, la cui industria si sta espandendo considerevolmente sul territorio. Per coltivare la pianta, originaria dell’Africa occidentale, si è disboscata parte della foresta indonesiana, habitat naturale dell’elefante di Sumatra (Elephas maximus sumatranus), una sottospecie di elefante asiatico ormai ad elevato rischio estinzione.

Gli animali sono stati avvelenati in massa perché, cacciati dalle foreste, sono andati a riversarsi in prossimità degli insediamenti umani e delle coltivazioni, danneggiandole. Ad oggi si conta che ne siano rimasti solo circa 2.500, ma sono in pericolo. Sul web gira una foto datata 21 agosto, che dà prova di questo orrore e mostra un piccolo cucciolo di elefante morto, avvelenato in un fiume a Serbajadi, nel distretto di Aceh orientale. Chi fermerà questa strage di animali innocenti e indifesi?

la spesa può variare sul bilancio familiare

Spesa gratis? In Danimarca arriva Freemarket: prodotti in regalo in cambio di pubblicità sui social network

Iacona conduttore Presadiretta

Presadiretta: Iacona, troppo tagli in Rai si rischia la chiusura