in

Infarto: gli uomini poco maschili hanno meno problemi cardiaci

Rispetto alla loro controparte femminile, gli uomini sono molto più esposti a problemi di natura cardiaca e cardiovascolare e, ancora, all’infarto. Una caratteristica che ormai si conosce da molto tempo, ma ne esisterebbe un’altra, in grado di differenziare ancora di più l’uomo.

In Scozia, un team di ricercatori ha evidenziato un’ulteriore suddivisione in ambito maschile: gli uomini meno mascolini, infatti, rischierebbero di sviluppare problemi cardiaci molto meno rispetto a uomini più virili. Lo studio ha preso come soggetti 1500 persone nella zona di Glasgow, uomini sui quali è stata condotta la ricerca tenendo conto di tutti i fattori in grado di viziare il risultato, come tabagismo, consumo di alcool, peso e attività fisiche. 

Lo studio sulla differenziazione del rischio non è quindi influenzato dallo stile di vita, dai vizi o dal consumo di alcoolici e tabacco e, di conseguenza, non è viziato dall’atteggiamento più o meno virile dei soggetti. Ciò che è emerso è una maggiore inclinazione a sviluppare problemi cardiaci, come l’infarto, da parte dei soggetti più mascolini e questo, secondo i ricercatori, potrebbe dipendere da fattori ormonali e da un maggiore stress.

 

anna moroni ricette

Ricette Anna Moroni a La prova del cuoco: tortino di zucca e patate

dieta senza glutine, senza glutine alimenti, gluten free diet, gluten free,

Dieta senza glutine: i cibi Gluten Free non servono a dimagrire