in ,

Infenzione da Zika: le misure di prevenzione consigliate dal Ministero della Salute

Il virus Zika nelle Americhe ”si sta diffondendo in maniera esplosiva”: dopo le parole pronunciate ieri a Ginevra dal direttore generale dell’Organizzazione mondiale della sanità (Oms), Margaret Chan, è psicosi anche in Europa.

Mentre si aggrava in Brasile il bilancio dei neonati affetti da microcefalia come conseguenza del virus diffuso dalla zanzara Aedes Egypti sulle madri infette, in Europa aumentano i casi di infezione segnalati, uno dei quali in Italia. Per questo oggi il ministero della Salute, ha invitato, anche se solo in via precauzionale, le donne in gravidanza e le persone con “malattie del sistema immunitario o con gravi patologie croniche” ad evitare di fare viaggi nei Paesi del Sudamerica (Brasile e Rio de Janeiro in particolar modo) ad alto rischio contagio.

Questa una delle linee guida (la cui circolare integrale potrete leggere cliccando QUI) sulla malattia pubblicate dal ministero della Salute, che saranno diffuse attraverso una scheda informativa affissa in formato poster in porti e aeroporti aperti al traffico internazionale.

Nel manifesto è inoltre segnalata l’opportuna distinzione tra i Paesi in cui sono in corso epidemie di Zika ‘a rapida evoluzione’, come Colombia, Brasile, Suriname, El Salvador, Guiana Francese, Honduras, Martinica, Messico, Panama, Venezuela, e quelli ‘a trasmissione sporadica’, in cui sono stati segnalati casi di recente, come Barbados, Bolivia, Ecuador, Guadalupe, Guatemala, Guyana, Haiti, Porto Rico, Paraguay, Saint Martin.

Postepay sound Padova 2016

Concerti Febbraio 2016 Italia: a Milano, Roma e Napoli gli appuntamenti imperdibili

The Vampire Diaries 7 stagione: Ian Somerhalder annuncia un cambiamento