in

Infettò 16 persone con l’Aids, condannato “santone”

Succede in Svizzera. Un sedicente “guaritore”, una specie di santone che prometteva la guarigione ai malati di Aids tramite cure alternative, è stato condannato oggi dal Tribunale regionale di Berna-Mittelland a 12 anni e 9 mesi di carcere con l’accusa di aver inoculato intenzionalmente il virus dell’Aids ad almeno 16 persone.

Polizia Berna

La vicenda, che ha suscitato grande scalpore in terra elvetica, risale al periodo compreso tra il 2001 ed il 2005 ma è emersa solo nel 2010 a seguito di alcune denunce delle vittime. L’uomo nel frattempo è sempre rimasto piede libero, continuando a fare pubblicità per la sua scuola di musica: tra le vittime sono risultati infatti numerosi allievi che, oltre a seguire i suoi corsi, si affidavano anche alle sue (presunte) cure .

Lo scorso 6 marzo poi l’uomo si era reso protagonista di un clamoroso episodio di cronaca: non si presentò in Tribunale a Berna per l’udienza del processo a suo carico, i giudici lo mandarono a prelevare dalla Polizia ma l’uomo reagì agli agenti brandendo un coltello ed una spada da samurai, barricandosi in casa e consegnandosi solo dopo un assedio di 24 ore.

Seguici sul nostro canale Telegram

lego-the-movie

Arriva il Film sui Lego dal regista di Piovono Polpette

#daitalianoanapoletano, #daitalianoasiciliano, #dettideroma: gli hashtag più popolari su Twitter