in ,

Influenza 2013: prevista per novembre una nuova raffica di virus

E’ ciò che emerge da una indagine condotta su un campione di persone tra i 18 e i 64 anni, ricerca commissionata da Assosalute.

La prima categoria, i “Razionali” riguarda 4 italiani su 7 che per curare l’influenza si affidano principalmente ai farmaci da banco (54%) ma buona parte utilizza ancora i rimedi della nonna (39%). Per loro il riferimento principale è il medico di base (49%) ma anche il farmacista (31%). Ci sono poi gli “ansiosi” che rappresentano quasi il 17% del campione, circa uno su cinque. Per lo più sono donne tra i 35 e i 44 anni che cercano soluzioni su internet o ricorrono addirittura agli antibiotici pur di non arrestarsi davanti all’influenza (35%) senza addirittura consultarsi con il medico. Infine ci sono i “tranquilli”, sono in maggioranza uomini tra i 45 e 54 anni che non fanno nulla per curare l’influenza, non hanno particolari preoccupazioni e si affidano al massimo al consiglio di parenti/amici (13%).
influenza


Gli esperti invece raccomandano, come il Prof. Fabrizio Pregliasco, Ricercatore del Dipartimento di Scienze Biomediche per la Salute dell’Universita’ degli Studi di Milano: “Salvo diversa valutazione del medico che puo’ prescrivere farmaci per i soggetti piu’ a rischio (ad esempio antivirali), per la stragrande maggioranza dei casi, i farmaci di automedicazione sono il pilastro principale del trattamento delle sindromi influenzali e parainfluenzali.

Seguici sul nostro canale Telegram

Anticipazioni Il segreto mercoledì 25 settembre: Tristan chiede a Pepa di sposarlo

anticipazioni ballando con le stelle

Ballando con le Stelle 9 anticipazioni: cast completo con Federico Costantini e Veronika Logan