in

Influenza 2016 sintomi e picco: è arrivata, ecco come combatterla e prevenirla

Come si aspettavano gli esperti, il picco dell’influenza 2016 è arrivato e, anche se con lentezza, il numero dei contagiati comincia a salire. Nell’ultima settimana, i casi accertati sono stati circa 154 000, a questi si aggiungono quelli già registrati nei mesi scorsi, per un totale di circa 1 milione di persone a letto. Come sappiamo, i sintomi tipici includono febbre alta, raffreddore e mal di gola.

Le regione più colpite dall’influenza 2016 risultano essere: Marche, Lazio, Trento, Campania e Basilicata, dove si registrano quattro casi ogni mille persone. I più colpiti sono i bambini nella fascia di età compresa fra 0 e 4 anni, con un’incidenza di 5,90 casi ogni mille. Per evitarla, gli esperimenti, fin dai mesi di ottobre e novembre, consigliano il vaccino, che quest’anno è diventato quadrivalente proprio a causa del numero di ceppi influenzali in circolazione. Il suo effetto comincia nelle due settimane successive alla vaccinazione e continua per almeno 6-8 mesi.

In caso di contagio e successivo sviluppo dell’influenza, quello che è possibile fare è rimanere a letto, al caldo, in quanto la malattia è comunque destinata a fare il suo corso e normalmente si risolve in un lasso di tempo che va dai 3 ai 5 giorni. Come suggerisce il Direttore del dipartimento di malattie infettive dell’Istituto Superiore di Sanità, Giovanni Rezza, per alleviare i sintomi, in particolare la febbre alta: “Si consiglia il Paracetamolo perché l’aspirina può dare effetti collaterali – specie nei bambini. Anche se è vero che col Paracetamolo la febbre non scende molto, il motivo è che comunque l’influenza fa il suo corso“. Giovanni Rezza ha anche aggiunto che non si danno antibiotici durante l’influenza, al contrario possono essere prescritti in caso di complicazioni di origine batterica.

 Photo Credit: Sezer66/Shutterstock.com

omicidio pordenone enws

Omicidio Pordenone news, stalker di Teresa: Trifone sapeva?

cellulite rimedi, cellulite cause, cellulite rimedi casalinghi, cellulite rimedi naturali efficaci, cellulite rimedi della nonna, cellulite glutei, cellulite sedere, cellulite gambe,

Cellulite cause e rimedi: come eliminare la buccia d’arancia da gambe e glutei